Morte di Califano, Zampaglione su Facebook: “Vergogna” COMMENTA  

Morte di Califano, Zampaglione su Facebook: “Vergogna” COMMENTA  

In un lungo post pubblicato sul social network Facebook, Federico Zampaglione, cantante dei “Tiromancino“, denuncia senza mezzi termini l’ipocrisia di tutti coloro che appartengono al mondo della musica e che, dopo la morte di Franco Califano, fanno a gara per ricordarlo. Zampaglione scrive che negli ultimi anni della sua carriera il “Califfo” era rimasto solo e tutti si erano allontanati da lui. “I soliti ipocriti pronti a ricordarsi di un artista vero solo quando non c’è più”, scrive Zampaglione, la verità è che Califano è stato messo da parte perchè considerato un personaggio scomodo, eccessivo.


Io stesso ho assistito a scene disgustose e meschine, e adesso voglio parlare! L’indignazione del cantante aumenta. “Quando proposi le collaborazioni con lui mi dissero che ero pazzo e che ormai lui era fuori dai giochi.

Poi facemmo tanti successi e tutti stettero zitti. La sua non era musica e basta, era vita vissuta, e a tanti dava fastidio, lo consideravano una “macchietta”. Vergognatevi! “E poi in ultimo Zampaglione, grande amico del “maestro” Califano, afferma di voler organizzare qualcosa di grande in suo onore.

Bravo!

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*