Morte macchinista, indagato collega COMMENTA  

Morte macchinista, indagato collega COMMENTA  

La morte di Giuseppe Carbone, 53 anni, durante le operazioni d’aggancio di un convoglio di un treno in partenza per Milano ha portato all’iscrizione nel registro degli indagati del collega che era alla guida del locomotore che lo ha travolto ferendolo mortalmente.

Il trasporto in ospedale è stato inutile e Carbone è deceduto poco dopo. L’iscrizione nel registro degli indagati è un atto dovuto ed è stata predisposta l’autopsia sul corpo della vittima.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*