Morte Straccia, si riapre l’ipotesi dell’omicidio COMMENTA  

Morte Straccia, si riapre l’ipotesi dell’omicidio COMMENTA  

Pescara – Roberto Straccia, lo studente 24enne di Moresco scomparso a Pescara il 14 dicembre scorso e ritrovato cadavere circa 25 giorni dopo nelle acque di Bari, potrebbe essere stato ucciso.

A far pensare all’omicidio sono gli esiti dell’autopsia. Come riporta Il resto del Carlino, Nei polmoni del ragazzo no sono state rinvenute tracce della fanghiglia tipica del fondale antistante il porto di Pescara né sono state rinvenute tracce di diatomee, un’alga tipica del tratto di mare dove si supponeva la vittima fosse annegata.

La morte del ragazzo, quindi, sarebbe avvenuta in un posto diverso dalla zona portuale di Pescara.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*