Morte di un imam nella zona di Ozone Park, a New York COMMENTA  

Morte di un imam nella zona di Ozone Park, a New York COMMENTA  

Morte di un imam nella zona di Ozone Park, a New York
Morte di un imam nella zona di Ozone Park, a New York

Un imam è morto ieri sera nella zona di Ozone Park, a New York, mentre stava tornando a casa in seguito a una sparatoria avvenuta vicino alla moschea.


Un uomo armato ha ucciso il venerato imam Queens e il suo amico, mentre la coppia tornava a casa dal sabato di preghiere, colpendolo dietro alla testa, in base a quanto hanno detto i funzionari.


Il leader della mschea Maulama Akonjee e il suo amico Thara Uddin erano vestiti in abiti musulmani, quando il killer “avvicinandosi da dietro li ha colpiti” da distanza ravvicinata, ha detto il Vice Ispettore Henry Sautner delle Regine Sud Detective Bureau.


Akonjee, 55, un padre di famiglia di tre figli, era un leader religioso rispettato fin dal suo arrivo nel Queens dal Bangladesh meno di due anni fa. Uddin, 65 anni, è morto circa quattro ore dopo l’attacco.

L'articolo prosegue subito dopo


“Stiamo piangendo” , ha detto il fratello Mashuk Uddin. “C’è così tanto piangere.”

“Dobbiamo dare la colpa a Donald Trump per questo. . . Trump e le sue battute, le sue affermazioni hanno creato e aumentato ancora di più il dramma dell’Islamofobia”.

Una fonte della polizia di alto grado ha detto che la polizia di New York Task Force avrebbe indagato, ma è ancora troppo presto, dal momento che non si hanno indizi al riguardo per capire quale sia il movente e la causa di quanto accaduto.

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*