Morti sullo yacht: trovati droga e sex toys

Attualità

Morti sullo yacht: trovati droga e sex toys

morti sullo yacht

Trovati due morti sullo yacht in Spagna: accanto ai corpi sono state ritrovate tracce di droga e alcuni sex toys. La polizia indaga.

Trovati due morti sullo yacht in Spagna. L’uomo e la donna erano circondati da grandi quantità di droga e da alcuni sex toys. Sono le 18.30 in Spagna quando la polizia scopre i due morti a bordo di uno yatch extralusso ormeggiato a Roses, una delle località catalane più chic della Costa Brava.

Lui è un italiano di 46 anni, lei è una giovane donna russa di soli 28 anni. La droga e l’alcool trovati a bordo avranno sicuramente giocato un ruolo fondamentale nella morte della coppia anche perché ne sui corpi ne sull’imbarcazione – nonostante alcuni testimoni abbiano dichiarato di aver visto del sangue vicino al corpo senza vita della giovane ragazza russa. La segnalazione alla polizia è stata fatta da un impiegato del porto. L’addetto portuale era salito a bordo dello yacht per indicare loro un altro posto dove ormeggiare nel porto.

L’imbarcazione è stata, infatti, lasciata in una banchina non autorizzata la sera di sabato e i due non avevano ancora pagato l’ormeggio per quella notte. L’impiegato del porto è entrato sottocoperta e ha subito visto i corpi senza vita della coppia. Il ritrovamento dei sex toys fa supporre il fine dell’incontro.

Si sospetta che la coppia non sia morta a causa dell’assunzione del mix alcool e droga, ma si sospetta che ci sia stato un avvelenamento o un’intossicazione. Le informazioni su ciò che sia realmente successo sono poche. Ciò che è certo è che i due abbiano cenato in un ristorante del luogo e conclusa la cena si siano ritirati a bordo dello yacht per concludere la serata in modo unico. Inoltre, alcuni vicini testimoniano di essere stati disturbati proprio dagli schiamazzi della coppia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Enrica Marrelli 453 Articoli
Laureata in Teoria della Comunicazione e Comunicazione Pubblica presso l'Università della Calabria. Amo la lettura ma mi appassiona anche il grande e il piccolo schermo.
Contact: Facebook