È morto Gero Caldarelli, per 27 anni nei panni del Gabibbo di Striscia La Notizia

Gossip e TV

È morto Gero Caldarelli, per 27 anni nei panni del Gabibbo di Striscia La Notizia

gero caldarelli gabibbo

Lutto a Striscia La Notizia, è morto a quasi 75 anni Gero Caldarelli che per 27 anni ha vestito e dato vita al celebre Gabibbo

E’ morto all’età di quasi 75 anni Gero Caldarelli, l’attore che per quasi tre decadi ha vestito i panni del celebre Gabibbo di Striscia La Notizia. Pur lavorando nell’ombra l’attore ha dato vita a quello che ancora oggi è considerato il simbolo del tg satirico di Antonio Ricci e lo ha fatto per ben 27 anni; da molto tempo però Caldarelli, che era anche un bravissimo mimo, lottava contro un male incurabile che poche ore fa se l’è portato via. E’ stato Luca Abete, uno dei più noti inviati di Striscia La Notizia, a comunicare via Facebook che l’attore del Gabibbo non c’era più con un messaggio toccante ed emozionante, accompagnato da una fotografia che li ritrae insieme: “Gero Caldarelli ci ha lasciati! Per 27 anni ha “dato vita” al Gabibbo! Uno di quei protagonisti senza nome e senza volto, capace, con umiltà, di fare grandi cose nel silenzio del lavoro ripagato dalla passione.

Abbiamo scattato questa foto pochi mesi fa. Ora non posso che dirti il mio più sincero… Grazie!”. Poco dopo è stato diffuso un breve comunicato scritto da Antonio Ricci, l’ideatore del tg satirico e della mascotte con la grande testa e tutta color rosso, il Gabibbo per l’appunto. Ricci ha voluto sottolineare come Caldarelli sia riuscito a caratterizzare e dare vita al celebre pupazzo rosso con delle movenze che negli anni sono divenute una sorta di marchio di fabbrica e che vengono riprese ancora oggi dall’atttore che ne veste attualmente i panni.

La lunga carriera di un grande attore e mimo

Gero Caldarelli è nato nel 1942 e tra pochi giorni, il 24 agosto, avrebbe spento 75 candeline. Ha frequentato la scuola di mimo del Piccolo Teatro di Torino iniziando a lavorare, subito dopo, sia a teatro che in televisione. Con Maurizio Nichetti ha fondato, nel 1974, la compagnia ‘Quelli di Grock’ mentre la collaborazione con Antonio Ricci ha avuto inizio in seguito, all’epoca del Drive In.

Caldarelli cominciò vestendo i panni di Gawronski e Pendulus. Ha cominciato ad animare il Gabiibbo nel 1990 proseguendo per 27 anni. Da ricordare il libro, pubblicato nel 2003, ed intitolato ‘Una vita da ripieno – Cronache dall’interno del Gabibbo’. Ma Caldarelli ha continuato a lavorare fino all’ultimo: pochi mesi fa infatti è uscita in libreria una raccolta di fiabe da lui scritte, dal titolo ‘Belandi, che storie! Tre mega avventure nel mondo dei besughi’.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche