Morto Matteo Mevio, il pizzaiolo finito sotto a un tram non ce l’ha fatta COMMENTA  

Morto Matteo Mevio, il pizzaiolo finito sotto a un tram non ce l’ha fatta COMMENTA  

Si spengono le speranze. Matteo Mevio, il tiranese di 28 anni rimasto coinvolto, il 21 ottobre 2016, in un incidente gravissimo e drammatico, è morto. Il giovane, che nella notte di due giovedì fa è caduto dalla sua moto finendo sotto un tram a Milano, in via Bergamo, non ce l’ha fatta. A darne notizia per primi sono stati gli Ultras del Milan sulla pagina Facebook Mondo Ultrà: “Purtroppo – si legge sul social, messaggio postato poche ore fa – ci giunge una tragica e triste notizia che ha sconvolto tutti noi. Matteo ultras Rossonero, che era in lotta tra vite e morte da circa una settimana, dopo quel tragico incidente, questa sera ha deciso di volare via. CIAO MATTEO, CONTINUA A TIFARE IL TUO MILAN DA LASSÙ…DA OGGI CANTERAI ANCHE TU DALLA CURVA PARADISO! Ci stringiamo al dolore della curva sud, degli amici e sopratutto dei familiari“. Un epilogo drammatico dunque, tristemente arrivato dopo giorni di preghiere dei molti amici del pizzaiolo di Tirano e di messaggi arrivati anche da personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo, su tutti dai protagonisti della trasmissione radiofonica ‘Lo Zoo di 105‘.

Ma non solo: la squadra del cuore di Matteo Mevio era il Milan e la sera di sabato 22 ottobre, nella curva rossonera, era comparso uno striscione a lui dedicato in occasione del match contro la Juventus. Purtroppo quando il giovane è stato soccorso, poco dopo l‘incidente, era in arresto cardiocircolatorio: i soccorritori lo hanno immediatamente rianimato ma i danni cerebrali provocati dalla momentanea assenza di ossigeno sono stati molto gravi. Parenti e amici hanno atteso per giorni, nella speranza che Matteo Mevio desse segnali di miglioramento ma le sue condizioni disperate si sono aggravate nelle ultime ore finchè, nella serata di ieri, è sopraggiunta la morte.


Giovane ma intraprendente: Mevio aveva aperto una pizzeria proprio a Milano e l’attività andava molto bene tanto che il ragazzo aveva deciso di stabilirsi nel capoluogo lombardo.

Purtroppo la caduta dalla moto, forse a causa di una frenata brusca, ha avuto conseguenze terribili: il tram 16 proveniva dalla direzione di marcia opposta e Matteo è stato colpito in pieno e travolto dal mezzo pubblico.

Sulla sua pagina Facebook sono già comparsi i primi messaggi di cordoglio per una vita spezzata troppo presto.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*