Moto Gp, respinto il ricorso di Valentino Rossi, a Valencia partirà ultimo COMMENTA  

Moto Gp, respinto il ricorso di Valentino Rossi, a Valencia partirà ultimo COMMENTA  

Il Tribunale Arbitrale per lo Sport di Losanna ha già emesso il suo verdetto, confermando la penalità inflitta a Valentino Rossi dalla Commissione di Gara di Sepang, perciò il pilota italiano prenderà il via a Valencia partendo dall’ultima fila.

Leggi anche: MotoGp: la conferenza stampa di Rossi, Lorenzo e Marquez


“Dopo la corsa in Malesia, la Direzione gara della Fim ha rilevato che Valentino Rossi ha deliberatamente allargato la traiettoria per forzare Marc Marquez fuori strada, creando le condizioni di un contatto che ha causato la caduta e il ritiro di Marquez” si legge nel comunicato ufficiale del Tas.

Leggi anche: Moto GP Germania 2016, orari e diretta TV

“Per questa infrazione ai regolamenti Fim, la Direzione gara ha imposto 3 punti di penalizzazione al pilota, sanzione poi confermata dagli Stewards Fim. Il totale dei punti a carico di Rossi è di 4, in aggiunta al punto in precedenza ricevuto per un altro incidente durante la stagione.

Sulla base dei regolamenti Fim un pilota con 4 punti di penalità deve partire nella gara successiva in fondo allo schieramento di partenza”. In altri termini, il tribunale “non ha rilevato le condizioni per concedere la sospensiva il che significa che la sanzione imposta dalla Federazione Internazionale Motociclismo dovrà essere applicata nel prossimo GP in programma a Valencia”.

Da Losanna avevano detto che avrebbero deciso entro venerdì e sono stati di parola.

L'articolo prosegue subito dopo

Che poi si tratti di una parola amara è tutt’altro discorso, anche se, in definitiva, è successo ciò che in molti si aspettavano. La Commissione di Gara post Sepang si era espressa in modo molto chiaro, rilevando anche (seppure in separata sede) come il comportamento di Marquez fosse stato “incomprensibile” in rapporto alle circostanze, ma la conclusione non cambia: Valentino Rossi ha sbagliato e, quindi, dovrà partire dall’ultima posizione. Resta, non c’è alcun dubbio, il rammarico di vedere un bellissimo campionato del mondo chiudersi con forti intromissioni extra sportive, però è giusto che ormai non ci sia più spazio per recriminazioni e polemiche. L’unica cosa che conta, adesso, è la pista di Valencia.

Leggi anche

attentato-terroristico-istanbul
Esteri

Attentato terroristico a Istanbul: autobomba vicino allo stadio, 13 morti

Ore di terrore a Istanbul per un attentato terroristico avvenuto vicino allo stadio della squadra di calcio Besiktas. Un'esplosione devastante, visibile a chilometri di distanza, quella provocata da un'autobomba diretta contro un bus di poliziotti anti-sommossa, che ha ucciso almeno 13 persone, ferendone a decine; si tratta di un bilancio ancora provvisorio che potrebbe peggiorare nelle prossime ore. Tutto è accaduto dopo la conclusione del match della massima divisione turca tra il Besiktas e il Bursarpor. Mentre i giornalisti erano impegnati nei commenti e nelle interviste del dopo partita si è sentita una fortissima esplosione, catturata anche in diretta tv. Leggi tutto

2 Trackback & Pingback

  1. Moto Gp, respinto il ricorso di Valentino Rossi, a Valencia partirà ultimo | Braincell
  2. Moto Gp, respinto il ricorso di Valentino Rossi, a Valencia partirà ultimo | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*