Moto2: Marquez “Il mio sogno è essere campione del mondo”

Moto

Moto2: Marquez “Il mio sogno è essere campione del mondo”

Marc Marquez, sub-campione del mondo Moto2 2011, ai microfoni della EFE (prima agencia di notizie in Spagna) afferma che il suo sogno rimane quello di ‘lottare per essere campione del mondo 2012, però mi costerà, come del resto ai miei rivali’.

I rivali quest’anno saranno davvero duri da battere. Torna Tony Elias dalla MotoGP dopo essere anche stato il primo campione del mondo di Moto2″.
Gli altri temibili? “Luthi, Iannone, De Angelis e Espargaró, i più combattivi e veloci della scorsa stagione”.

“L’obiettivo, ovviamente, è al meno quello di mantenere vivo il sogno di lottare per il titolo e cercare di ottenerlo, qualcosa per cui lotteremo al 100% utilizzando l’esperienza accumulata durante tutta la stagione 2011.
Nella scorsa stagione mi è capitato davvero di tutto: cadute all’inizio, poi arrivano vittorie alcune più facili, altre più difficili, con la cigliegina finale della lesione oculare. Per questo sarà ancora più importante imparare dagli errori’ ha commentato Marquez.

È fiducioso, il pilota catalano, perchè nonostante tutto per lo meno già conosce la moto, a differenza dell’anno scorso, e questo lo aiuterà fin dalla prima gara: “Devo utilizzare l’esperienza del 2011 per trovare regolarità in questo 2012”.

Per quello che riguarda la fastidiosa lesione oculare che lo accompagna ormai da mesi, afferma: “Adesso mi sono quasi totalmente rimesso ma la verità è che all’inizio mi risultò abbastanza ‘scomodo’, adesso quasi posso condurre una vita normale anche se ancora non posso pilotare una moto” ha precisato Marquez.

“Per montare su una moto la vista deve essere perfetta, sto meglio e curo l’allenamento fisico, ma senza fare nulla sulla moto perchè sarebbe troppo pericoloso e non voglio rischiare”.

Si vocifera che probabilemente potrà cominciare ad allenarsi a tutto tondo quando inizieranno gli allenamenti ufficiali in febbario, prima di allora, appena si sentirà pronto si dedicherà, come ogni inverno al Motocross.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...