Motociclisti, attenti agli ausiliari! COMMENTA  

Motociclisti, attenti agli ausiliari! COMMENTA  

Tempi ancora più duri per i possessori delle due ruote? Si sa che il parcheggio selvaggio a Milano è una piaga che coinvolge anche gli scooter: complice anche l’assenza di spazi predisposti per la sosta dei motocicli (quando già quello per le auto è esiguo e in buona parte vincolato per i residenti), spesso moto e motorini vengono lasciati sul marciapiede. Perfino i vigili ne sono coscienti e talvolta chiudono un occhio ma, un recente ordine di servizio consegnato agli ausiliari del traffico sembra inaugurare un regime di intolleranza: “Si precisa che il nuovo Codice della strada prevede anche per i veicoli a due ruote muniti di targa una sanzione pecuniaria, se trovati in sosta sul marciapiede”.

Ciò che desta perplessità, perfino tra gli stessi operatori, è che, sebbene la norma sia tassativa, l’applicazione della sanzione era stata, finora, esclusivamente affidata ai vigili urbani: una sentenza della corte di Cassazione del 2009 ha infatti stabilito che gli addetti Atm hanno diritto di multare solo sulle strisce blu, sulle corsie preferenziali e nelle «immediate pertinenze» delle fermate dei mezzi pubblici.


La scorsa settimana, una sentenza della quarta sezione civile del Giudice di Pace ha stabilito che anche con il cambio di inquadramento gli ausiliari possono ora multare mezzi (moto comprese) parcheggiati anche sui posti delimitati da strisce gialle ma, nulla è stato chiarito riguardo ai mezzi in sosta sui marciapiedi. Sorge quindi il legittimo sospetto che, in caso di multa per sosta su marciapiede, un motociclista che avviasse ricorso contro un ausiliario potrebbe avere ottime possibilità di vincerlo.


Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*