MotoGP: Le 1000 cc e le CRT COMMENTA  

MotoGP: Le 1000 cc e le CRT COMMENTA  

In questa stagione 2012 del Motomondiale all’insegna dell’innovazione, tecnologica e non, due sono le principali novità tecniche: l’esordio delle CRT (acronimo di Claiming Rule Team)e il ritorno delle 1000cc.

Leggi anche: Cade da un burrone: il video shock del motociclista che pensa di morire

Con le 1000 cc al posto delle 800, il ritiro di Suzuki dalla competizione del Motomondiale, e l’avvento delle CRT si sancisce definitivamente la ‘scomparsa’ delle vecchie moto dell’era 2007-2011.

Leggi anche: Genertel disdetta anticipata

Pare che proprio le CRT siano considerate il futuro (devastante se si butta un’occhio ai tempi dei test di Sepang) della MotoGP: ciclistica libera e motori derivati dalla serie (con modifiche che fanno ovviamente la differenza).
Ogni Team può domandare all’organizzazione lo ‘status’ di Claiming Rule Team sempre che sia disposto a vendere nell’arco della stagione ad altri Team CRT fino ad un massimo di 4 motori e 1 ad un membro della MSMA (associazione costruttori) con prezzo fissato per i propulsori di 20 mila euro, 15 mila senza la trasmissione.

Leggi anche

video-shock-motociclista
Moto

Cade da un burrone: il video shock del motociclista che pensa di morire

Due motociclisti sono precipitati giù da un burrone. Il più grande dei due è riuscito a registrare dei messaggi di addio per la sua famiglia mentre era inerme a terra, accanto all'amico morto Credeva che la fine fosse arrivata anche per lui, il motociclista Kevin Diepenbrock, che è finito in un burrone insieme all'amico Philip Polito. I due stavano facendo un giro in moto, attraversando il confine tra Tennessee e North Carolina, quando una brusca frenata ha fatto si che i due scivolassero in un burrone. Philip, 29 anni, non ce l'ha fatta ed è morto sul colpo mentre Kevin Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*