Movimento 5 stelle: riapriamo le case chiuse

News

Movimento 5 stelle: riapriamo le case chiuse

case chiuse
case chiuse

Il Movimento 5 Stelle del Veneto vuole approvare una mozione che riapra le case chiuse, afferma Erika Baldin, consigliera regionale.

Movimento 5 Stelle a favore della riapertura delle case chiuse. La consigliera regionale del gruppo in Veneto, Erika Baldin, presenta una nuova proposta. Baldin vuole impegnare la maggioranza a presentare una mozione che consideri la situazione attuale della prostituzione. La consigliera si augura di poter avere abbastanza supporto per far pressione sul Parlamento.

Basta ragazze sfruttate per strada, chiedono i nostri iscritti: ecco quello che affermano i 5 Stelle. L’intenzione è di chiedere il supporto direttamente alla Regione. Baldin sostiene che il governo non sia interessato alle preoccupazioni dei cittadini, e che senza una spinta della classe politica il problema continuerebbe ad essere ignorato. Per poter portare il problema a Roma ed essere ascoltati, sostiene, avere il consenso e l’approvazione dei cittadini non è più sufficiente.

Il gruppo afferma che riaprire le case chiuse renderebbe le strade più sicure.

Non solo per le ragazze, ma anche poichè toglierebbe criminalità dalle zone. Inoltre, poter tassare e regolare come una professione la prostituzione in Italia permetterebbe di contrastare il potere della mafia, sottraendogli guadagno, e portando nelle casse dello stato un nuovo flusso di tasse.

2 Commenti su Movimento 5 stelle: riapriamo le case chiuse

  1. Come si può fare con la Convenzione ONU 1949/51, la quale vieta le Case Chiuse e che l’Italia, a differenza di altri Stati come la Germania e l’Olanda, ha ratificato nel 1980?
    Inoltre, la prostituzione in Italia è già tassata; questo ai sensi dell’articolo 36 comma 34bis della Legge 248/2006, come chiarificato dalla Cassazione con le Sentenze n. 10578/2011, 18030/2013 e 7206/2016. Il Codice relativo è 96.09.09 “Altre attività di servizio per la persona non classificabili altrove”.
    Cosa aspettano i sex workers ad aprire la partita IVA e pagare le tasse in merito?

  2. Favorevole all’apertura delle CASE CHIUSE. Vi saranno meno malattie e meno donne maltrattate dai loro compagni.
    Google you tube terranovagiacomo@libero.it – Sestrier scia a 82 anni
    Google giacomo terranova
    Facebook giacomo terranova

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche