Mps, arrestato l’ex capo della finanza Baldasarri. La Gdf gli aveva sequestrato 20 milioni COMMENTA  

Mps, arrestato l’ex capo della finanza Baldasarri. La Gdf gli aveva sequestrato 20 milioni COMMENTA  

Nell’ambito delle indagini sul Monte dei Paschi di Siena, La Guardia Di Finanza del nucleo valutario di Roma ha disposto il fermo per l’ex capo della finanza di Mps, Gianluca Baldassarri, che è stato arrestato questa mattina a Milano. Le motivazioni del provvedimento risiedono nel «concreto pericolo di fuga» e nei «gravi indizi di colpevolezza raccolti a suo carico». Il fermo dovrà ora essere convalidato dalla magistratura senese

Gli investigatori hanno effettuato perquisizioni nei suoi uffici nel capoluogo lombardo. Il nome di Baldassarri era spuntato già in una inchiesta della Procura di Milano sulla finanziaria elvetica Lutifin. Secondo quanto riferito dall’ex dipendente di Dresdner, Antonio Rizzo, Baldassarri era il capo della cosiddetta “banda del 5%” e insieme al suo ex vice, Alessandro Toccafondi, avrebbe gonfiato operazioni milionarie per conto di Mps, intascandosi una percentuale.


Nei giorni scorsi la Procura di Siena aveva autorizzato la Guardia di Finanza a sequestrare circa 20 milioni di euro affidati da Baldassarri a due società fiduciarie, la Galvani Fiduciaria e la Compagnia Fiduciaria Nazionale.

In tutto la Gdf ha sequestrato 40 milioni di euro scudati da Baldassarri, dal suo vice e da altre quattro persone, ipotizzando il reato di associazione per delinquere finalizzata alla truffa, visto che nessuno di lro raggiungeva un reddito annuo superiore ai 500 mila euro.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*