“Mr. Gwyn”, Alessandro Baricco

Libri

“Mr. Gwyn”, Alessandro Baricco

C’è un che di malinconico eppure, al tempo stesso, meravigliosamente vitale nella prosa di “Mr. Gwyn”, (Feltrinelli, 2011), recente pubblicazione di Alessandro Baricco. Un libro molto profondo, che si propone, come un analista, di entrare nella mente di uno scrittore molto particolare. Un romanzo capace di stupire e appassionare. Una lettura breve ma articolata in modo preciso e introspettivo.

Jasper Gwyn

E’ lui la vera forza del libro: Mr Gwyn lo scrittore, il sognatore. Il romanzo è quasi interamente basato sulla sua vita, o meglio, su quel breve spiraglio di vita all’interno del quale si accorge di non essere più soddisfatto della propria attività. Non si tratta di una perdita di ispirazione, bensì di un mutamento repentino delle proprie aspirazioni. Ed ecco che lo scrittore si improvvisa ritrattista, dipingendo, con le parole, i tratti esterni e interni delle persone. Baricco, con grande tatto, traccia e intreccia i profili di individui diversi, eppure tutti meravigliosamente uniti fra loro.

Profonda leggerezza

Sembra quasi un paradosso, e invece una delle caratteristiche più apprezzate dai lettori è proprio la leggerezza con la quale Baricco riesce a trattare di argomenti altamente emotivi, che, tradizionalmente, implicano una discreta dose di coinvolgimento affettivo.

Ma la sua è una “leggerezza profonda”, che scava nell’animo umano e riesuma barlumi di un’esistenza che raramente vengono presi in considerazione dai più. “Mr. Gwyn” è un libro breve ma molto “umano”; una lettura che vale certamente la pena di essere approfondita.

Filippo Munaro

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche