Multato!…ma non ha commesso nulla

News

Multato!…ma non ha commesso nulla

I comuni evidentemente fanno di tutto per accaparrare risorse economiche da ogni parte e uno strumento molto usato è proprio quello di riempire le casse con le contravvenzioni.

In provincia di Varese un automobilista è stato fermato da una pattuglia di vigili urbani per un semplice controllo, poi improvvisamente gli viene redatto verbale per aver utilizzato impropriamente i fari. L’accusa è che l’auto procedeva lampeggiando ripetutamente senza che ve ne fosse reale bisogno. Il problema è che l’automobilista, stando a quanto dichiarato, non avrebbe minimamente toccato i fari e, con stato d’animo incredulo, ha provato a convincere del contrario. Dopo qualche discussione con l’agente in questione e dopo aver chiesto invano allo stesso di dimostrare l’eventuale infrazione, questo si è fatto forte del fatto che per la legge non è lui ad avere l’onere della prova, ma colui al quale viene rilevata l’infrazione. In poche parole, la legge dà per scontato che chi ha la divisa non menta e svolga correttamente e professionalmente il proprio lavoro.

Al guidatore è stata comminata una contravvenzione con sottrazione di punti sulla patente.

Possibile che un effetto di luci ed ombre col sole che filtrava tra i rami di alcuni alberi a bordo strada, abbia tratto in inganno il vigile, anche se risulta difficile poterlo pensare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche