Multe su strisce blu, dopo trenta vince causa contro il Comune

News

Multe su strisce blu, dopo trenta vince causa contro il Comune

Una notizia per tutti gli automobilisti alle prese ogni giorno con il problema del parcheggio. Letizia Cuca, una donna di Alessandria, ha accumulato trenta multe per aver parcheggiato senza ticket sulle strisce blu. La donna ha deciso di inoltrare ricorso contro il Comune, non avendo alcuna intenzione di pagarle. La sua-dice- è una questione di principio. Letizia racconta la sua storia al quotidiano “La Stampa”, spiegando di essersi sempre rifiutata di pagare quelle multe “perché per legge il Comune che utilizza le strisce blu deve anche garantire una quota di strisce bianche”.

La zona in cui Letizia ha parcheggiato, invece, è solo a pagamento. La normativa cui Letizia si riferisce è il Codice della strada, per la precisione l’art. 7 comma 8, in base al quale le sue trenta multe sono state tutte annullate. “Ho vinto la mia personalissima battaglia contro i vigili ed il Comune. Parenti ed amici mi invitavano a desistere, perché rischiavo di pagare anche le spese legali.

Ed invece, a quanto pare, si sbagliavano”, conclude Letizia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche