Muore a venti anni il Ken umano COMMENTA  

Muore a venti anni il Ken umano COMMENTA  

Per somigliare a Ken, il famoso compagno di Barbie, aveva speso 38 mila euro per diversi interventi chirurgici. Celso Santebanes è morto all’età di venti anni a causa di una leucemia linfoide acuta, la cui diagnosi è arrivata mentre si trovava in ospedale per curare una delle tante infezioni dovute alle frequenti iniezioni di idrogel. La morte di quello che ormai era considerato da tutti il “Ken umano” è avvenuta il 4 Giugno scorso per una sopraggiunta polmonite.


Il desiderio di diventare uguale a Ken aveva accompagnato Celso dall’età di 16 anni, dopo aver vinto un concorso di moda. Il nuovo aspetto aveva conferito al giovane una maggiore stima in se stesso, aiutandolo a combattere contro i pregiudizi.

“Ho sempre sognato di essere un pupazzo umano, ma averne uno identico a me è qualcosa di completamente inaspettato”, aveva detto Celso in una intervista. Il ragazzo è morto mentre si trovava nell’ospedale di Minas Gerais, in Brasile.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*