Muore Boskov, allenatore della Samp tricolore

Calcio

Muore Boskov, allenatore della Samp tricolore

Vujadin Boskov, pittoresco e simpatico allenatore della Sampdoria che vinse lo scudetto a inizio Anni 90, che condusse la squadra blucerchiata anche in finali europee, a quasi 83 anni è morto. Ieri, da quando si è diffusa la notizia, molti hanno cominciato a far pervenire messaggi di cordoglio, ricordandolo simpaticamente e buffamente, richiamando le sue frasi celebri che ancora oggi sono ben scolpite nella mente di moltissime persone, non solo tifose della Sampdoria.

Boskov, sulle panchine anche di Roma, Napoli, Perugia e Ascoli, sarà ricordato non solo per i trionfi, ma anche per la sua grande sportività. Amante del calcio, sapeva adeguarsi all’ambiente e sapeva trarre il meglio dai propri uomini, costruendo un gruppo unito e coeso, basato anche sulla disciplina.

Se ne è andato un allenatore di un calcio bello, sano, pulito, che con la sua ironia, riusciva a stemperare anche gli attriti più forti.

Dopo la notizia sul decesso, ad 83 anni, del tecnico Vujadin Boskov ...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Salone Nautico
Genova

Nautico: Ice swimming, la novità dal mare nelle sfide estreme

22 settembre 2017 di Giada Talamo

Al Salone Nautico tante innovazioni di imbarcazioni ma anche le presentazioni di nuovi sport che stanno prendendo piede con la presenza di atleti come Paolo Chiarino che spiega la sua grande passione per questo straordinario sport acquatico. Una sfida con il mare. Col controllo mentale si può fare tutto.