Muore Boskov, allenatore della Samp tricolore

Calcio

Muore Boskov, allenatore della Samp tricolore

Vujadin Boskov, pittoresco e simpatico allenatore della Sampdoria che vinse lo scudetto a inizio Anni 90, che condusse la squadra blucerchiata anche in finali europee, a quasi 83 anni è morto. Ieri, da quando si è diffusa la notizia, molti hanno cominciato a far pervenire messaggi di cordoglio, ricordandolo simpaticamente e buffamente, richiamando le sue frasi celebri che ancora oggi sono ben scolpite nella mente di moltissime persone, non solo tifose della Sampdoria.

Boskov, sulle panchine anche di Roma, Napoli, Perugia e Ascoli, sarà ricordato non solo per i trionfi, ma anche per la sua grande sportività. Amante del calcio, sapeva adeguarsi all’ambiente e sapeva trarre il meglio dai propri uomini, costruendo un gruppo unito e coeso, basato anche sulla disciplina.

Se ne è andato un allenatore di un calcio bello, sano, pulito, che con la sua ironia, riusciva a stemperare anche gli attriti più forti.

Dopo la notizia sul decesso, ad 83 anni, del tecnico Vujadin Boskov ...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*