Muore Concorrente Reality, Suicida il Medico del Programma COMMENTA  

Muore Concorrente Reality, Suicida il Medico del Programma COMMENTA  

In Francia un reality show di sopravvivenza è andato ben al di là del suo scopo, sfociando in tragedia.

Dieci giorni fa uno dei concorrenti dello show, che si gira in Cambogia, è morto per un arresto cardiaco durante le riprese.


Ieri si è suicidato il medico di produzione che gli aveva prestato i primi soccorsi. In una lunga lettera alla famiglia, ha spiegato di non essere in grado di sopportare il peso delle critiche e di quella disgrazia.


Thierry Costa, 38 anni, era un esperto in medicina d’urgenza, e da quattro stagioni televisive lavorava per la trasmissione Koh-Lanta (simile a Survivor), effettuando controlli sulla salute dei partecipanti prima e durante il gioco, e prestando le prime cure in caso di incidenti o malattie.


Il dottore è finito sotto accusa a seguito della morte del concorrente venticinquenne Gerard Babin: trstimonianze anonime diffuse dai media francesi accusano l’equipe di pronto soccorso di essere intervenuta con troppo ritardo, lasciando intendere che abbiano dato precedenza alla resa spettacolare del programma piuttosto che alla sopravvivenza dell’uomo.

L'articolo prosegue subito dopo


Non potrò mai più incrociare uno sguardo in Francia senza chiedermi se sia pieno di disprezzo per me”, scrive il medico nella lettera d’addio, pubblicata dal sito del quotidiano “Le Parisien” con il consenso della famiglia. “Ho iniziato con la medicina 20 anni fa e mi sono sempre applicato a lavorare molto – dice ancora – con rispetto del paziente e amore per la medicina, e in conformità al giuramento di Ippocrate. Oggi ho la sensazione che tutti questi sforzi siano stati annullati da articoli pieni di menzogne”. 

Il medico ha espresso le sue ultime crude volontà contro quella Francia che lo ha messo alla gogna: “La sola cosa che voglio è che il mio corpo sia cremato in Cambogia. Senza mai più passare dalla Francia”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*