Muore il bandito dello Zen che rapinò una gioielleria

Palermo

Muore il bandito dello Zen che rapinò una gioielleria

Muore il rapinatore dello Zen che due settimane fa assaltò una gioielleria dello Sperone. Salvatore Cappai, 34 anni, incensurato non ce l’ha fatta e giovedì scorso è deceduto per arresto cardiaco al trauma center di Villa Sofia. Il giovane assieme ad altri 3 complici tentò di sottrarre i preziosi in una gioielleria in via Portella della Ginestra. Ignazio Figlia, marito della titolare del negozio, riuscì a disarmare uno dei banditi ed a far esplodere due colpi di pistola colpendo Cappai distintamente al polpaccio e al collo trafiggendo le vertebre cervicali. Sul fronte delle indagini, la Squadra mobile è alla ricerca dei tre complici.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Giordano Schillaci 171 Articoli
Studente universitario. Appassionato d'informatica e di musica. Le mie attitudini sono: attendere, riflettere ed imparare.
Contact: