Muore per infarto: si mangiava le unghie COMMENTA  

Muore per infarto: si mangiava le unghie COMMENTA  

20140311_64794_gardener_unghie.jpg

Un gesto apparentemente banale, quello di mangiarsi le unghie che però, protratto nel tempo, può portare conseguenze gravi o addirittura letali per la salute. E’ quello che è successo a John Gardener, quarantenne inglese e giocatore di football amatoriale che è morto di infarto a seguito di una grave setticemia. L’uomo, che soffriva di onicofagia cronica, mangiava le sue unghie fino a farle sanguinare, e questo gli aveva provocato un’infezione.


I parenti di John sostengono che nell’ultimo periodo l’uomo era particolarmente depresso e scaricava la sua forte ansia mangiandosi le unghie fino a ferirsi. La famiglia è ovviamente shoccata dall’accaduto, non si capacitano della morte di John, i medici però ricordano che le mani del giovane erano diventate davvero inguardabili.

L’infarto è stato fulminante e non gli ha lasciato alcuna possibilità di scampo.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*