Muore per un’operazione: voleva il sedere più grosso

Cronaca

Muore per un’operazione: voleva il sedere più grosso

Una studentessa nigeriana che vive a Londra, promessa dell’hip-hop, è morta dopo essersi sottoposta ad un intervento di plastica ai glutei. Claudia Aderotimi, questo è il suo nome, voleva avere il sedere più grosso, convinta che il suo fosse troppo piccolo per essere notato. Aveva deciso di sottoporsi ad un intervento dopo essere stata respinta ad una audizione. La giuria aveva scoperto che portava i pantaloni imbottiti e l’ha squalificata. L’operazione chirurgica, però, le è costata la vita.

Arrivata a Londra per farsi iniettare silicone nel fondoschiena, Claudia è stata operata in semiclandestinità, in un albergo nei pressi dell’aeroporto di Filadelfia, in condizioni igienico-sanitarie del tutto precarie. Qualche ora dopo le iniezioni, la giovane ha cominciato ad avvertire forti dolori al petto, ed è morta poco dopo in ospedale. I medici ritengono che il silicone iniettatole è entrato nelle vene, provocando alla ragazza un arresto cardiaco. Claudia non è la prima vittima di operazioni di questo tipo: poco tempo fa è toccato a Solange Magnano (ex Miss Argentina) e all’attrice porno Sexy Cora, per quale è stato fatale un intervento al seno.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...