Murale di Banksy Scompare da Londra e Riappare a Miami

Cultura

Murale di Banksy Scompare da Londra e Riappare a Miami

Mistero su un murale dello street artist Banksy, che è stato rimosso da un muro nel nord di Londra, per poi ricomparire a Miami prima di essere battuto all’asta per un valore di oltre 700 mila dollari.

Il disegno si trovava davanti ad un negozio a Wood Green, sobborgo a nord della capitale inglese, e mostra un ragazzino che cuce la Union Jack, la bandiera britannica, con una macchina da cucire.

L’opera, chiamata “Slave Labour”, era stata realizzata dal writer inglese in coincidenza del giubileo della regina dello scorso giugno.

Il quartiere si è mobilitato per evitarne la vendita, lanciando appelli per fermare l’asta, che è stata effettivamente sospesa una volta che i curatori si sono resi conto dell’accaduto, e sono state avviate indagini al riguardo.

Tuttavia un nuovo murale è ricomparso nello stesso spazio da cui è stato asportato l’originale. Il nuovo disegno raffigura il busto di una donna con un copricapo da suora, con uno stile simile a quello di Banksy, ma di provenienza sconosciuta.

Il fondatore del sito dedicato alla street art “Woostercollective.com” afferma di essere solidale con Bansky e sostiene, opinione condivisa da tutto il quartiere londinese a cui è stato sottratto il murale, che l’opera tirata via dal muro non ha più lo stesso valore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche