Museumplein: dove l’erba è sempre più verde

Viaggi

Museumplein: dove l’erba è sempre più verde

Cosa non piace del Museumplein? In estate, è freddo come Vondelpark, con le persone che fanno i pic-nic che suonano strumenti sull’erba. Aggiungete più erba ed il campo diventa il paradiso degli stonati così come una calamita per gli appassionati d’arte. Questi ultimi per il trio di musei di Amsterdam di fama mondiale, tutti riapertinel 2013 dopo lunghi restauri – il maestoso Rijksmuseum, Stedelijk Museum d’arte moderna, ed il Van Gogh Museum.

images[1]

Posizionato a sud di Leidseplein in mezzo ad hotel e bar, il Museumplein è sia un paradiso per gli amanti della cultura che uno spazio aperto per coloro che vogliono scappare dal mormorio della città. Oltre ai magazzini di dipinti inestimabili, nella sua estremità meridionale è sede del Concertgebouw. Aperto nel 1888, la sede regale della musica è rinomata per l’acustica in vetrina nei circa 650 concerti annuali, molti con protagonista l’Orchestra Reale del Concertgebouw. Se un programma serale è oltre le vostre aspettative, optate per un concerto gratuito all’ora di pranzo, il mercoledì a mezzogiorno.

Chi prima arriva prima viene servito, così arrivate presto per essere sicuri di ottenere i posti.

Come centro culturale della città, il Museumplein offre molte attrazioni per gli amanti dell’arte, della musica e del teatro. Per i giovani visitatori c’è un parco per lo skateboard ed una piscina per bambini che diventa una pista di pattinaggio in inverno. gli amanti della moda vorranno fare un giro dalle parti di P.C. Hooftstraat, Pieter Cornelisz o Van Baerlestraat, dove alcune delle più eleganti case di moda di tutto il mondo offrono di tutto, dai diamanti agli abiti di Valentino e le borsette di Gucci. Non dimenticate la vostra carta di credito!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche