Musica italiana in lutto: è morto Alessandro Soresini, il batterista degli Africa Unite

Musica

Musica italiana in lutto: è morto Alessandro Soresini, il batterista degli Africa Unite

alessandro soresini

Se n’è andato troppo presto, a soli 44 anni, il batterista degli Africa Unite Alessandro Soresini. Da 7 anni era dietro alle pelli del più importante gruppo reggae italiano in sostituzione di Davide Graziano ma vantava un passato ricco di collaborazioni ed era stato membro degli Smoke e dei Reggae National Tickets. Da tempo Alessandro Soresini combatteva con la malattia che purtroppo se l’è portato via: tra le sue collaborazioni più importanti quelle con Nina Zilli, Giuliano Palma e Casino Royale. Un grave lutto per la musica italiana: la sua band ha voluto salutarlo con un messaggio postato su Facebook, per ricordare con affetto un grande artista ed il tempo trascorso insieme.

“Ciao Ale – si apre così il post degli Africa Unite – abbiamo passato dei bellissimi momenti insieme abbiamo condiviso della musica che tu sei sempre riuscito ad arricchire con il tuo ritmo e la tua attitudine. Il tuo drumming era e rimarrà inconfondibile,siamo onorati ed orgogliosi di averti avuto nella nostra famiglia.

Ci hai insegnato molto,sei stato una delle persone più’ belle e forti che abbiamo avuto modo di conoscere. Ti porteremo sempre nei nostri cuori e nella nostra musica. Fly high Ale!!!! 1Luv!!!!”. Sono moltissimi i commenti al post della band, da parte dei fan del gruppo, che ricordano i concerti con Alessandro Soresini, le sue abilità sul palco ma anche le sue peculiarità caratteriali.

Una carriera all’insegna del successo, dai Reggae National Tickets alla Giamaica fino agli Africa Unite

Nato nel 1973 a Lodi, è diventato noto alla scena reggae italiana nel 1996 in seguito al suo ingresso nei Reggae National Tickets, band di origini bergamasche guidata dal frontman Stena. Con questa band ha pubblicato quattro dischi e conquistato il Reggae Ambassador. Nel 2011 ha deciso di trasferirsi in Giamaica insieme a Stena e qui ha lavorato come turnista per vari artisti, entrando per un breve periodo negli Shengen Clan di Alboroise.

Nel 2007 ebbe un malore piuttosto serio, proprio durante il primo tour europeo di Alboroise, tanto che l’intera tournèe venne annullata.

Negli Africa Unite è entrato nel 2010 sostituendo Davide Graziano; purtroppo da anni combatteva contro la malattia che nelle ultime ore ha avuto la meglio. Cofondatore degli Smoke ha pubblicato due album, ‘Smoke’ nel 2006 e ‘Routes’ nel 2008. Con gli Africa Unite ha invece pubbicato ‘Rooots’ nel 2010 e ‘Il punto di partenza’ nel 2015.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche