Nadal supera Federer agli Internazionali d’Italia COMMENTA  

Nadal supera Federer agli Internazionali d’Italia COMMENTA  

Due dei più grandi giocatori di tennis dell’era moderna si sono scontrati di nuovo nella finale degli Internazionali d’Italia di quest’anno, con Rafael Nadal che si è dimostrato sorprendentemente dominante su un poco brillante Roger Federer. Nel trentesimo incontro tra i due grandi rivali, Nadal ha schiacciato Federer 6-1, 6-3, a dimostrazione che lo spagnolo è pericolosamente vicino al suo meglio in prossimità del Roland Garros di domenica.

In una partita durata poco più di un’ora, il ventiseienne Nadal ha prodotto scintillanti fondo campo per difendere il titolo vinto l’anno scorso. Vincendo il suo settimo titolo italiano, Nadal è salito al quarto posto nella classifica mondiale a meno di quattro mesi dal suo ritorno dopo un lungo stop a causa di un infortunio. In questo periodo ha vinto sei tornei, ma nessuno in modo convincente come la sua schiacciante vittoria contro Federer al Foro Italico di Roma.

Nadal ha dominato fin dall’inizio, con Federer incapace di far fronte alla ferocità di Rafa. L’asso svizzero ha commesso troppi errori gratuiti (32 sugli 8 di Nadal) e il suo servizio si è dimostrato inaffidabile. Il 56% di prima di servizio che fa centro non è un numero abbastanza buono per preoccupare Nadal in qualsiasi momento, ma quando lo spagnolo è in questa sorta di forma, qualsiasi avversario – anche Roger Federer – si trova ad affrontare una dura battaglia.

Federer ha cercato di andare all’attacco con qualche aggressiva giocata a rete ma, così come nel resto della partita, il tocco è stato mancante. Al netto, ha vinto nove punti, ma ne ha persi 10. “Rafa ha molti più topspin di tutti i ragazzi con cui ho giocato questa settimana, così il cambiamento è stato abbastanza grande,” ha detto Federer. “Ho provato a giocare in attacco, ma purtroppo non era la mia giornata migliore”.

Il vincitore era comprensibilmente soddisfatto della sua forma che lo ha portato al torneo del Grande Slam. “Sto giocando molto meglio di quanto sognavo pochi mesi fa”, ha detto Nadal. Dopo essere stato fuori dal circuito per sette mesi per recuperare da un infortunio al ginocchio sinistro, è stao difficile da battere come in ogni momento della sua carriera.

L'articolo prosegue subito dopo

Il trentunenne Federer è convinto che Nadal abbia fatto la cosa giusta nel prendersi un lungo periodo di assenza. “Questo dimostra che è quello che ogni giocatore dovrebbe fare”, ha detto. “Adesso è più forte che mai e sarà il favorito per il Roland Garros”.

Nadal ora ha un record di 20-10 vittorie sul suo rivale, con un imponente 12 vittorie negli ultimi 14 incontri su terra battuta. Con questo record, e questa forma, è impossibile vedere come Federer possa ribaltare la situazione al Roland Garros. C’è solo un uomo che sembra in grado di battere Nadal, e questi è il numero uno del mondo Novak Djokovic. Il serbo, che è stato eliminato nei quarti nella settimana a Roma, non ha mai vinto l’Open di Francia, mentre Nadal ha già sette titoli al suo attivo. Se tutto va secondo i piani, i due si incontreranno in una semifinale che potrebbe decidere il vincitore finale del secondo Slam dell’anno.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*