Namibia: deserti, natura e un fantasma senza testa COMMENTA  

Namibia: deserti, natura e un fantasma senza testa COMMENTA  

 

Montagne, deserti, spiagge e natura a profusione, se è questo il genere di vacanza che cercate, la Namibia è sicuramente il posto
adatto. Questa ex colonia Tedesca diventò indipendente nel 1990, dopo 23 anni di guerriglia da parte delle popolazioni del Sudafrica.

Leggi anche: Fiume di sabbia nel deserto? la sorpresa guardando con attenzione


Diversamente da altri paesi, la Namibia dopo l’indipendenza ha raggiunto una stabilità politica ed economica, e con attrazioni come il deserto del Kalahari, spiagge che si affacciano sull’Oceano Atlantico, è diventata una delle destinazioni turistiche maggiore del Sudafrica. Questo paese è molto arido, con temperature eccessivamente alte in estate (dicembre – febbraio), e temperature leggermente inferiori durante il resto dell’anno, eccetto nel deserto, dove è caldo tutto il giorno, tutto l’anno. Il deserto con la sabbia rossa e le altissime dune attraggono molti visitatori, e con le giuste precauzioni, può essere divertente.

Leggi anche: Rhyolite e il riutilizzo di una città


Circa la metà della popolazione della Namibia vive sotto la soglia di povertà, HIV/AIDS sono una grossa piaga per il paese. Dato che la Namibia è la quinta produttrice maggiore al mondo di uranio, non sorprende sapere che l’economia del paese è principalmente basata sulle miniere.


 

Come arrivare

Nonostante ci si possa arrivare con la macchina, attraversando i confini di tutti i paesi confinanti, è consigliato arrivarci in
aereo. L’aeroporto internazionale Hosea Kutako è servito dalla Air Namibia, con voli da Francoforte, Londra e Johannesburg. Gli americani, come chi possiede un passaporto di molti paesi Europei, Cuba, Giappone, India, Russia, Malaysia e Hong Kong, possono entrare in Namibia senza visto. I turisti ci possono rimanere per 90 giorni. I cittadini di tutti gli altri paesi per entrare hanno bisogno di un visto.

L'articolo prosegue subito dopo


 

Cosa fare

Il paese ha 4 regioni principali, e per apprezzare interamente la Namibia, dovreste visitarle tutte. La regione più a nord, Etosha
Pan, che ha molti laghi, è un bacino alluvionale abbastanza fertile, ricco di zebre ed elefanti. Il deserto Namib, che si estende lungo la costa atlantica, è costituito da brillante sabbia rossa, che non si può trovare in nessun altro posto al mondo. Posto nel punto in cui le acque dell’Atlantico del sud arriva sulle coste, crea un paesaggio incredibile, una gioia per ogni fotografo.

La regione Caprivi Strip, è boscosa e fertile, in contrasto col resto del paese, ed è attraversata da moltissimi fiumi. Sue di questi, il
fiume Zambezi e Okavango, sono considerati i laghi più grandi di tutta l’Africa. L’area è ricca di natura e viste mozzafiato.

Il centro del paese è costituito da un’alta scarpata, nel mezzo della quale sorge la capitale, Windhoek.

All’estremità sud del paese c’è il Fish River Canyon, secondo solo al Grand Canyon come magnificenza.

Per ultimo, per un’esperienza da non dimenticare, mentre siete nel sud della Nmibia, visitate l’area vicino Uhabis River, dove si dice che il fantasma senza testa di un soldato tedesco, ucciso durante una battaglia con i residenti del posto, vaghi.

 

Dove alloggiare

Spenderete la maggior tempo a fare safari, ma, siccome vorrete anche rilassarvi, è consigliato il Windhoek Club Resort and Casino. È molto costoso, anche per gli standard occidentali, ma ne vale la pena.

Leggi anche

Singapore: clima e stagione ideale per andare
Viaggi

Singapore: clima e stagione ideale per andare

Isola e città-stato dell'Asia, Singapore deve il suo clima tropicale alla sua vicinanza all'Equatore. Due stagioni monsoniche, stagione per andare Singapore ha un clima che risente in tutto e per tutto della posizione. L'Equatore fa sì che sia molto umida tutto l'anno e le temperature siano molto elevate. Queste variano di poco di stagione in stagione e l'escursione termica tra il giorno e la notte è minima, ma non si scende mai sotto i 20°C. La temperatura minima oscilla tra i 23°-24°C  e la massima raggiunge i 30°-32°C. Aprile e maggio sono i mesi più caldi e i mesi tra Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*