Napoli, arrestato latitante albanese 26enne grazie ai social

Cronaca

Napoli, arrestato latitante albanese 26enne grazie ai social

I social media sono diventati una fonte di informazioni e condivisione usatissima in tutto il globo. A volte i risultati sono positivi, altre no.

I social media sono diventati una fonte di informazioni e condivisione usatissima in tutto il globo. A volte i risultati sono positivi, altre no.

E’ il caso di un latitante albanese ricercato in tutta Europa è stato arrestato vicino a Napoli proprio grazie ai social. L’uomo ha 26 anni e di no fa Genc Locu ed è stato “beccato” dai poliziotti del comando di Castel Volturno (Caserta), i quali non solo l’hanno riconosciuto in una foto su un social ma sono anche riusciti a individuare la sua posizione grazie a un cartello stradale.

Dopo una breve indagine è venuto fuori che il cartello era relativo al comune di Castellamare di Stabia (Napoli), luogo vicino a Terzigno, dove è stato arrestato il latitante. Una volta ammanettato ha ammesso di non poterne più dell'”astinenza da social” e non ha resistito nel pubblicare quella fotografia.

Tutto cominciò nel 2014 quando le autorità albanesi emisero un mandato di cattura per l’allora residente di Castel Volturno che, una volta saputo del pericolo di essere chiuso in carcere per almeno 4 anni, era riuscito a fuggire.
Sicuramente a un certo punto della sua fuga era giunto in Germaia, poichè anche la polizia locale aveva emanato una richiesta di arresto nei suoi confronti per reati contro la persona.

La sorte dell’albanese è tutt’ora ignota, seguiranno aggiornamenti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche