Napoli-Atalanta 0-2: doppietta di Caldara. I nerazzurri sognano la Champions

Serie TV

Napoli-Atalanta 0-2: doppietta di Caldara. I nerazzurri sognano la Champions

Napoli-Atalanta 0-2: doppietta di Caldara. I nerazzurri sognano la Champions
Napoli-Atalanta 0-2: doppietta di Caldara. I nerazzurri sognano la Champions

L’Atalanta è a soli 3 punti dalla Champions League. La squadra di Sarri, invece, non poteva iniziare peggio la settimana che deciderà della stagione.

Un boccone amaro da buttare giù, per il Napoli, queste due reti subite con un doppio di Caldara. Anche più dei tre gol incassati dal Real Madrid e che rischiano di essere definitivi. Ma quello era il Real Madrid. Ciò nonostante, si può perdere certamente anche con l’Atalanta, ma dipende come. Perché il Napoli, oggi, non c’è proprio stato. E l’Atalanta è obiettivamente una squadra incredibile e con giocatori davvero bravi: da Caldara a Papu Gomez, da Kurtic a Petagna. Giocatori affamati. E con un Gasperini al massimo della sua ispirazione tecnica e presenza carismatica. L’Atalanta è una squadra che, da quando ha ceduto Gagliardini all’Inter, sembra aver addirittura accelerato la corsa. Ma i partenopei le hanno ceduto il passo senza quasi combattere.

Il grosso problema del Napoli è che questa sconfitta giunge in un momento piuttosto delicato, visti i tre gol del Real che hanno diviso la squadra tra l’imbarazzante presidente De Laurentiis, da una parte, e Sarri con la sua intransigenza, dall’altra.

La squadra, trovandosi nel bel mezzo, ha perso concentrazione e determinazione.

L’Atalanta, già in vantaggio, ha segnato la seconda rete quando era in dieci per l’espulsione di Kessie. Segno evidente che il Napoli aveva del tutto perso il filo della partita. E i suoi punti fermi Hamsik, Callejon, Mertens e Insigne? Irriconoscibili. Durati appena un pugno di minuti. Un momento passeggero? L’inizio di una crisi? O forse l’uscita di De Laurentiis ha rotto l’equilibrio, indebolito Sarri e disseminato incertezza? In ogni caso, i tifosi del San Paolo hanno capito. E hanno applaudito la squadra, riconoscendole il merito di una bella stagione, fino ad oggi.

Vici di corridoi, intanto, sostengono che su Caldara ha già messo occhi e mani la Juventus, con circa 15 milioni. Lo lascerà all’Atalanta fino a giugno 2018.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche