Napoli: I Bonnie e Clyde del Vomero sono stati catturati. Avevano compiuto 33 rapine

Napoli

Napoli: I Bonnie e Clyde del Vomero sono stati catturati. Avevano compiuto 33 rapine

napoli
Napoli, arrestati i Bnnoie e Clyde italiani

Napoli che porta alla ribalta di provett Bonnie e Clyde che sono stati arrestati dalla Poliia dopo aver effettuato ben 33 rapine ai danni di adeloscenti

Napoli che sale ancora agli onori della cronaca a causa di alcune rapine, ben trentatré, portate da un duo di persone, un uomo e una donna, che hanno deciso di emulare Bonnie e Clyde.

Le vittime erano soprattutto adolescenti. Le due persone si fingevano agenti di un inesistente Reparto Antidroga e così avvicinavano i malcapitati. Prima li perquisivano e quindi si impossessavano dei loro telefonini, del denaro e degli oggetti preziosi che avevano con se.

Per prendere possesso di queste cose, spiegavano ai malcapitati di dover effettuare indagini più approfondite. Chi si opponeva a farsi portare via denaro e oggerri personali veniva minacciato con una pistola e con un coltello.

In manette sono finiti due fidanzati di 33 anni e di 31 anni. Lei voleva rappresentare Bonnie Elizabeth Parker e lui il famoso Clyde Chestnut Barrow, famosa coppia di fuorileggi che commettevano furti e rapine per gli Stati Uniti rurali uccisi, all’età di poco più di vent’anni, grazie ad un’esca creata da un ex galeotto che i due rapinatori avevano aiutato a fuggire dalla galera.

Conosciutosi grazie ad una amica comune Bonnie e Clyde cominciarono a “lavorare” assieme cercando di evitare l’uso delle armi che non ritenevano indispensabili contro persone inerme.

Purtroppo alcuni fatti avversi portarono all’uccisione di un paio di persone, la moglie di una di queste riconobbe Clyde e da li iniziarono i problemi con la Polizia.

Per i due napoletani per fortuna la vicenda non si è conclusa allo stesso modo ma solamente con l’arresto da parte della Polizia di Stato che è intervenuta su denuncia dei ragazzi che erano stati derubati dei loro oggetti.

Certamente per la coppia di rapinatori il futuro sarà dietro alle sbarre di una cella e magari li potranno ripensare a quanto fatto con la speranza di non ripeterlo più anche per evitare di finire la loro carriera, non certo encomiabile e degna di nota, come avvenuto ai più famosi malfattori statunitensi degli anni venti-trenta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche