Napoli. Il Consolato della Repubblica di Belarus e l’Ordine degli Psicologi Campani firmano un Protocollo d’Intesa

Cultura

Napoli. Il Consolato della Repubblica di Belarus e l’Ordine degli Psicologi Campani firmano un Protocollo d’Intesa

Presso la Cancelleria Consolare della Repubblica Bielorussa sita in Piazza Municipio 84, il Consolato On. della Repubblica di Belarus (Bielorussia) e l’Ordine degli Psicologi della Campania firmeranno un Protocollo d’Intesa finalizzato ad individuare ed elaborare strategie appropriate per l’integrazione sociale e culturale della popolazione bielorussa, nonché dei cittadini della disciolta Unione Sovietica residenti sul territorio campano. L’importante incontro tra queste due realtà nasce dall’esigenza di predisporre risposte più efficaci e mirate rispetto al fenomeno dell’ immigrazione e dell’incontro tra culture diverse. Il Consolato della Repubblica On. di Belarus e l’Ordine degli Psicologi della Campania si impegneranno in attività di monitoraggio, supervisione e individuazione dei bisogni espressi dalla comunità bielorussa , nonché di progettazione e realizzazione di interventi psicologici nel sociale. La promozione e valorizzazione dell’alterità e la messa a punto di percorsi individuali di assistenza e consulenza psicologica sono volti a restituire alle genti migranti un progetto di migrazione. Tra le problematiche legate all’immigrato, infatti, c’è quella dell’identità; il territorio di provenienza non è solo uno spazio geografico ma una realtà storica a cui sono ancorati valori, tradizioni, istituzioni sociali, modelli di comportamento e memoria collettiva.

L’abbandono del territorio implica la perdita dei legami e dell’identità, si generano così delle geografie negate, degli spazi vuoti. Accogliere un migrante vuol dire anche predisporre nuovi spazi d’identità per queste geografie negate, dove sia possibile integrare la memoria e l’origine con il futuro e l’acquisizione del nuovo, fino a comporre una storia interiore unitaria e non frammentata. Le politiche di accoglienza e di integrazione sociale, di sostegno psicologico e di promozione culturale dovrebbero essere volte a restituire un progetto di migrazione, una nuova storia possibile. Sottoscriverà l’accordo Carmine Zaccaria, Addetto Consolare e Segretario Generale del Consolato, in rappresentanza del Console Vincenzo Trani. Per l’Ordine degli Psicologi firmerà il Presidente dell’Ordine Raffaele Felaco.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche