Napoli, incendi sulla collina dei Camaldoli: a rischio le case

Napoli, incendi sulla collina dei Camaldoli: a rischio le case

Napoli

Napoli, incendi sulla collina dei Camaldoli: a rischio le case

Camaldoli

In queste ore si è sviluppato un grosso incendio sulle colline di Camaldoli, a Napoli. Le fiamme minacciano abitazioni private e una fabbrica.

Incendio sui Camaldoli

Purtroppo il caldo non accenna a scemare e gli incendi, dolosi o dovuti al caldo record, sono una preoccupazione costante in tutte le regioni del sud Italia. Attualmente un incendio sta devastando la collina dei Camaldoli a Napoli. Sul versante del quartiere Pianura le fiamme si sono scatenate all’improvviso e quel che è peggio è che si diffondono con una rapidità straordinaria in tutte le direzioni. Una enorme colonna di fumo si leva verso il cielo dalla zona dell’incendio ed è visibile anche a chilometri di distanza. Le fiamme vengono trasportate con velocità sempre maggiore dal vento e lambiscono già alcune abitazioni private. Grande paura, quindi, tra gli abitanti del luogo che stanno lasciando le abitazioni più vicine all’incendio in via cautelativa.

La fabbrica di fuochi d’artificio

C’è timore anche che l’incendio su Camaldoli possa arrivare persino alla fabbrica di fuochi d’artificio che si trova nella zona.

La fabbrica, oltre a essere una delle più antiche e prestigiose nel campo dei fuochi d’artificio, se venisse davvero toccata dal fuoco potrebbe provocare un pericolo quasi ingestibile. La presenza in dosi massicce di polvere da sparo e altri materiali altamente infiammabili potrebbe portare al disastro, a un’esplosione che davvero arriverebbe a danneggiare le case nel circondario. Al momento, però, la fabbrica sembra essere fuori pericolo perché lontana dal fuoco. Ma, come abbiamo detto, le fiamme si stanno spostando davvero con grande rapidità e nulla esclude che possano raggiungere anche la fabbrica di fuochi d’artificio. Per questo motivo molte squadre dei vigili del fuoco, già impegnati a gestire le fiamme e proteggere le abitazioni dei Camaldoli, si sono attivate per la protezione della fabbrica di fuochi d’artificio.

Altri incendi in Campania

Ma l’incendio che attualmente sta dando tanta preoccupazione ai colli Camaldoli è solo uno dei tanti che stanno tormentando la Campania.

Città torturate dagli incendi, infatti, sono anche Amalfi e Cava de’ Tirreni, entrambe in provincia di Salerno. La Protezione civile regionale sta operando con gli elicotteri per raggiungere gli incendi di Cava de’ Tirreni e Amalfi per gestire la delicata situazione. Inoltre sono in corso incendi in provincia di Benevento sul Monte Taburno e a Rocca d’Evandro. La Campania brucia, non solo i Camaldoli, e sta bruciando dall’inizio dell’estate. Come lei anche altre regioni del sud – una su tutte la Sicilia – stanno subendo una lunga sequela di incendi che stanno decimando il patrimonio boschivo. Molti incendi sono di natura dolosa per motivi che spesso sono futili o sfuggono alla comune comprensione. Ma molti incendi vengono provocati dalla distrazione di chi lancia sigarette nella sterpaglia, secca ormai da mesi, o provocati dal caldo eccessivo che sta imperversando anche da fin troppo tempo. I vigili del fuoco e la Protezione civile si stanno dando da fare per sedare gli incendi e aiutare la popolazione malauguratamente coinvolta.

(Napoli è animata da diversi accadimenti in questi giorni.

Quartieri Spagnoli: scoperto nascondiglio per armi e droga“)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*