Napoli: l’appello di una madre disperata che chiede aiuto per salvare la figlia

Napoli

Napoli: l’appello di una madre disperata che chiede aiuto per salvare la figlia

A Napoli una madre disperata preoccupata per la figlia lancia un appello chiedendo aiuto per salvare la figlia minorenne che sta finendo in un brutto giro.

Una madre disperata che è una nota cantante napoletana di cui non sveleremo il nome, è molto preoccupata per la figlia Arianna (nome fittizio). Arianna, la figlia di questa nota cantante napoletana, è una giovane di 14 anni, molto bella e solare che purtroppo è finita in un giro terribile dal quale non c’è ritorno.

L’appello disperato della madre

La madre non sa più cosa fare e come fare per salvare la figlia. Ecco il suo appello:

«Devo salvare mia figlia e non me ne frega niente di far sapere a tutti il dramma che sto vivendo. Anzi, voglio mettere in guardia tanti genitori come me e tanti adolescenti come lei che sta bruciando la sua vita come un cerino: fate attenzione, state alla larga da questo mondo schifoso che adesso ho deciso di denunciare».

Il dramma che vive la madre di Arianna coinvolge moltissimi altri giovani della sua età. Dal quartiere di Scampia sino al centro, la città di Napoli è invasa da giovani che ogni sera si impasticcano, si drogano o si vendono nei locali.

Queste zone del centro di Napoli sono meta di spacciatori che vendono droga ai minorenni, sostanze stupefacenti e droghe sintetiche sono consumate nei locali notturni del capoluogo campano senza curarsi delle regole.

Un vero e proprio giro d’affari che vede coinvolti sempre più ragazzini disposti a tutto pur di comprarsi la roba e che vogliono provare emozioni forti. In questo giro terribile dal quale sembra impossibile trovare una via di uscita, è finita anche Arianna. La madre, avendo capito di non poter fare nulla per salvarla, chiede aiuto sperando che il suo appello venga ascoltato.

La donna, un anno fa, aveva lanciato il suo grido di allarme anche in un giornale cittadino, ma non aveva mai raccontato il suo dramma e quello della figlia. Ora, stanca di tutto ciò, dice basta e vuole essere aiutata.

La movida notturna napoletana

In una intervista rilasciata a Il Mattino, la cantante napoletana spiega il momento difficile della figlia.

La donna racconta di girare ogni sera i locali notturni di Napoli sperando di riuscire a trovare la figlia che a volte va via il pomeriggio e non rincasa per giorni. La donna racconta che la figlia è sempre più stravolta e sembra uno zombie. La donna si sofferma parlando anche dei luoghi che frequenta: da Piazza Bellini sino all’area universitaria dove moltissimi spacciano. Le notti in discoteca sono le peggiori per la madre, in quanto succede davvero di tutto.

La donna racconta di essersi recata più volte in queste discoteche e lo spettacolo a cui assiste ogni volta è agghiacciante. La figlia è arrivata a casa più volte ubriaca e alcuni spacciatori le hanno fornito precise istruzioni su cosa rubare a casa per procurarsi la roba.

La donna racconta di aver letto dei messaggi in cui gli spacciatori le domandavano di rubare l’argenteria o di vendere il cellulare per procurarsi la droga.

La madre racconta di averle comprato tantissimi cellulari, ma lei raccontava di perderli ogni volta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche