Napoli, situazione shock all’Ospedale San Paolo: paziente abbandonata in un letto sporco pieno di formiche

Napoli

Napoli, situazione shock all’Ospedale San Paolo: paziente abbandonata in un letto sporco pieno di formiche

Napoli
Napoli, paziente invasa da formiche all'Ospedale San Paolo

Napoli teatro di un episodio raccapricciante: all’Ospedale San Paolo una paziente era degente in un letto pieno di formiche. I Verdi denunciano l’accaduto.

Napoli choc, all’Ospedale San Paolo una paziente è stata trovata in un letto pieno di formiche. I Verdi hanno denunciato il grave episodio di malasanità.

Che la salute del nostro Sistema Sanitario Nazionale verta in condizioni quanto meno critiche è fatto risaputo, purtroppo, soprattutto in talune regioni italiane, nella quali da una parte inefficienze di sistema, dall’altra i numerosi tagli economici a danno delle strutture sanitarie pubbliche, hanno reso spesso un calvario l’utilizzo di questi presidi.

Capita oggi a Napoli un altro episodio piuttosto triste, per il quale non si fa fatica a parlare di malasanità, e la cui vittima al solito è un cittadino, che debilitato da uno stato patologico finisce per dover sperimentare sulla sua pelle ulteriori disagi, per motivi che ovviamente dovranno essere approfonditi.

A denunciarlo è il consigliere dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, che per altro ricopre in seno alla Regione Campania ricopre anche il ruolo di membro della Commissione Sanità.

Per quanto reso noto dal consigliere regionale dei Verdi, una signora ricoverata presso il reparto di Medicina Generale quinto piano dell’Ospedale San Paolo, si è ritrovata a dover condurre il proprio ricovero in un letto praticamente invaso da formiche.

Un episodio evidentemente grave che getta ulteriore discreto a danno delle strutture pubbliche dedicate alla cura della nostra salute, ma che appare piuttosto ovvio, arrancano in questo tentativo.

Il consigliere ha rimarcato l’episodio, affermando che un tale livello di sciatteria e mancanza di igiene non è tollerabile.

Per quanto affermato dallo stesso Francesco Emilio Borrelli, sono anni che i Verdi denunciano a più riprese la presenza di vari insetti, tra cui vanno ricompresi anche gli scarafaggi.

Borrelli asserisce che molte delle rassicurazioni che l’Ospedale San Paolo ha più volte diffuso si sono rivelate nel tempo inattendibili, e naturalmente l’episodio odierno non fa che confermare la posizione dell’esponente dei Verdi.

Borrelli ha poi chiesto a chiare note la rimozione da subito dei responsabili del reparto di Medicina Generale nel quale si sarebbe verificato l’episodio, e che secondo il consigliere è a loro che va ascritta la colpa per quanto accaduto alla signora lì ricoverata.

Al Direttore Sanitario dell’Ospedale San Paolo, Borrelli ha poi chiesto di fornire giustificazioni dettagliate sull’episodio anche alla Commissione Sanità, sulla cui azione amministrativa lo stesso consigliere ha annunciato un’inchiesta interna.

L’esponente dei Verdi ha poi chiesto che la signora sia alloggiata in un posto dignitoso, nel quale insistano delle condizioni igieniche adeguate.

Borrelli ha chiesto di lavorare in modo serio, od altrimenti è meglio andarsene a casa.

Il Direttore Sanitario della struttura ha confermato il grave episodio di malasanità, e si è detto al contempo mortificato. Il Dirigente del nosocomio del capoluogo campano ha avuto l’incarico da soli 20 giorni, e di fronte all’accaduto si è subito attivato per ottenere dal Servizio competente per ottenere una bonifica immediata del reparto, ed a sua detta ciò dovrebbe avvenire domani mattina.

Lo stesso Codacons è intervenuto sull’episodio avvenuto a Napoli, sparando praticamente a zero sia sul Direttore Sanitario che sul Primario e gli assessori comunali e regionali competenti, per i quali l’associazione ne invoca le dimissioni di massa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche