Napoli, striscione contro De Laurentiis: 2 tifosi denunciati

Napoli, striscione contro De Laurentiis: 2 tifosi denunciati

Sport

Napoli, striscione contro De Laurentiis: 2 tifosi denunciati

delaurentiis

Uno striscione contro il presidente del Napoli De Laurentiis costa caro per un paio di tifosi del Napoli che sono stati denunciati

C’è lo striscione allegro, lo striscione spiritoso e buffo ma anche ce ne sono anche di quelli che inneggiano contro questa o quella persona o contro una squadra avversaria. Lo stadio spesso è stata terra di conquista per chi voleva esprimere il proprio pensiero, non sempre molto educato, nei confronti degli avversari.

L‘introduzione di alcune sanzioni, non solo pecuniarie, ha cercato di combattere la brutta abitudine di esporne alcuni davvero di cattivo gusto. Non sempre però si riesce a frenare il vizio di alcuni tifosi che vanno contro questo o quel personaggio pubblico. Così alcuni di questi entrano regolarmente all’interno degli stadi.

Il fatto in questione si è verificato a Verona e ha avuto come protagonisti principali alcuni sostenitori del Napoli che sono stati denunciati per uno striscione apparso nella curva partenopea contro il proprio presidente. Chiara la frase scritta: “De Laurentiis buffone”. Una dicitura non passata inosservata dal questore della città veneta che ha avviato il procedimento nei confronti di due tifosi campani.

Striscione apparso durante la partita Chievo Verona-Napoli che si è disputata lo scorso 19 febbraio 2017.

I due tifosi non potranno più partecipare alle prossime future manifestazioni sportive.

Il fatto: durante l’afflusso dei tifosi del Napoli all’interno della Curva Sud superiore dello stadio Bentegodi di Verona a loro dedicata, alcuni ultras partenopei con il volto coperto per non esser riconosciuti, esponevano lungo la balaustra uno striscione lungo circa 7 metri con una scritta contro il presidente del Napoli.

La Digos veneta, operante all’interno dell’impianto sportivo, grazie alla visione di alcuni filmati presi dalle telecamere che si trovano all’interno dello stadio, riuscivano ad individuare un paio dei tifosi che avevano appeso lo striscione. Venivano così denunciati alle autorità competenti.

Resta il fatto che troppo spesso l’ingresso di striscioni non propriamente edulcorati siano esposti durante le partite del campionato italiano. La lotta contro di questi prosegue e non si fermerà certamente a Verona. Probabilmente però il primo passo sarebbe quello di un migliore controllo prima dell’ingresso dei tifosi all’interno degli stadi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche