Napoli. Tributo a Dinah Washington al Teatro Orazio COMMENTA  

Napoli. Tributo a Dinah Washington al Teatro Orazio COMMENTA  

Tributo a Dinah Washington” è un omaggio ad uno dei fenomeni più straordinari della musica jazz. Al pari di Ella Fitzgerald, Sarah Vaughan e Billie Holiday, Dina Washington, famosa per il suo modo modernissimo di usare le pause e di pronunciare le parole, è sempre stata considerata una delle voci “nere” più interessanti dell’intero panorama musicale. Clara Arcucci, da sempre appassionata di musica straniera e di jazz, ne fa rivivere le atmosfere, i colori e le sonorità della cantante che il suo pubblico amava chiamare solo e semplicemente “la Regina”.

Ad accompagnare Clara Arcucci in questo viaggio musicale ci sono: Luigi Del Prete alla batteria,  Marco De Tilla al contrabbasso, Francesco Gallo al sassofono e Luca Toller al piano. Nel corso del concerto sono in programma i grandi successi di Dina Washington come Evil Gal BluesSalty Papa BluesHomeward boundI Know How to Do ItBlow Top Blues, What a Diff’rence a Day Makes del 1959, che le valse un Grammy Award per la migliore performance Rhythm and Blues, facendole raggiungere l’ottavo posto nella classifica Hot 100 di Billboard.

Clara Arcucci già da bambina nutre una vera passione per la musica straniera e jazz.

La sua esperienza, costruita cantando i più disparati generi musicali, le offre la possibilità di far parte del corpo docenti dell’Accademia Musicale “La Seconda Musa” con la qualifica di insegnante di canto leggero.

Dal 2004 al 2007 si esibisce con l’orchestra spettacolo “900 Big Band”, partecipando a numerose rassegne ed incidendo quattro dischi. Nel 2009 partecipa ad Umbria Jazz Clinics nel gruppo Cantanti, organizzato dal Berkeley College of Music.

L'articolo prosegue subito dopo

In seguito, inizia un nuovo progetto musicale improntato sul Jazz degli anni 20 e 30 con l’associazione culturale “Eventi 2000”, diretta dall’attore regista Maurizio Merolla, con cui si esibisce a Palmi nell’ambito di uno spettacolo organizzato dagli “Amici della musica”. Consegue il diploma in tecnica vocale moderna e jazz e vince il concorso nazionale per cantanti di big band jazz presso la “Casa del jazz” a Roma. Incide presso la “Casa del Jazz” di Roma due brani inediti, arrangiati per Big Band da Angelo Schiavi e composti da Marco Tiso ed Angelo Schiavi.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*