Napoli, uomo spara all’impazzata dal balcone di casa: 4 morti tra cui la moglie COMMENTA  

Napoli, uomo spara all’impazzata dal balcone di casa: 4 morti tra cui la moglie COMMENTA  

NAPOLI (Secondigliano) – Si è arreso l’uomo che oggi, nel primo pomeriggio, si era barricato nel suo appartamento in via Napoli a Secondigliano e avrebbe sparato dal balcone, sui passanti, all’impazzata.


Si tratterebbe di Giulio Murolo di anni 48 e, da quanto appreso, sembrerebbe aver sparato e ucciso con un fucile a pompa, prima la moglie e successivamente il fratello e la cognata ed un tenente della Polizia Municipale di Napoli, suo vicino di casa. Il numero dei feriti, invece, sembrerebbe essere pari a sei, tra i quali ci sarebbero anche un poliziotto ed un carabiniere. Murolo, da quanto riportano le agenzie di stampa, sembra che abbia anche minacciato di far esplodere il palazzo, in quanto, circondato da alcune bombole di gas.


Le forze dell’ordine, attraverso un’irruzione sono riuscite ad entrare nell’appartamento ed hanno arrestato l’uomo.

Ignote le cause che avrebbero indotto l’aggressore a compiere l’efferata strage, anche se alcune testate locali, riportano come movente, un litigio con il fratello per un filo steso per il bucato.


Luigi Cacciatori

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*