Napolitano Celebra il 25 Aprile

La Resistenza
Anche quest’anno la ricorrenza del 25 Aprile è stata commemorata e celebrata attraverso molteplici iniziative di stampo politico, culturale e sociale, e accompagnata, come sempre, da qualche polemica e dissenso (fischiato La Russa a Roma la Moratti a Milano).

E’ stato il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ad aprire ufficialmente la giornata, deponendo una grande corona d’alloro davanti alla tomba del Milite Ignoto, sull’Altare della Patria a Roma; significativo e senza retorica il suo discorso, volto alla ricostruzione degli eventi passati ma con uno sguardo aperto all’avvenire: “i valori nati dall’esperienza risorgimentale” ha detto “dovettero poi essere recuperati tra l’8 Settembre del 1943 e il 25 Aprile 1945”.

Il Presidente ha in seguito spostato il discorso sulle “sfide che ci attendono per il futuro” e che “richiedono un nuovo senso di responsabilità nazionale, una rinnovata capacità di coesione, nel libero confronto delle posizioni e delle idee, e insieme nella possibile ricerca delle convergenze”.

Infine, Napolitano, in vista del prossimo confronto elettorale, ha auspicato che “non prevalga uno scontro acceso e cieco” confidando nel senso di responsabilità dei nostri politici.

Leggi anche: Oggi festa del 25 aprile: Mattarella depone corona sull’Altare della Patria


Durante la cerimonia romana, è stata consegnata la medaglia d’oro al merito civile alla memoria di Mario Pucci, giovane appenna ventenne ucciso dai fascisti nel Giugno del 1938.

Leggi anche: Apertura e chiusura attività commerciali 25 aprile

Leggi anche

1a422f7c871ca9cddd21abf79aafe1a8
Cultura

A Roma la mostra “Adriana Varejão. Azulejo”

Dal 1 ottobre fino al prossimo 10 dicembre a Roma presso la Gagosian Gallery, si svolge la mostra dal titolo: "Adriana Varejão. Azulejo".  Si tratta di una mostra dedicata interamente all'artista conosciuta come una dei più influenti artisti brasiliani che ci porta a conoscenza attraverso le sue opere sulla storia e la cultura del Brasile.  Durante la rassegna, il visitatore  si può soffermare  sia su recenti lavori  che  su nuove produzioni.  In mostra possiamo ammirare le grandi maioliche che sono realizzate in gesso e pittura a olio su tela. Inoltre, per l'occasione l'artista presenta Transbarroco (2014), la sua unica installazione-video multi- canale.  L'artista utilizza lo stile Leggi tutto

1 Trackback & Pingback

  1. ZicZac.it, clicca qui e vota questo articolo!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*