Nascono nuove attività nel settore del commercio dell’usato COMMENTA  

Nascono nuove attività nel settore del commercio dell’usato COMMENTA  


La crisi porta a contenere gli sprechi e a tentare di riciclare oggetti e beni inutilizzati che si hanno in casa. In pratica l’oggetto usato diventa una risorsa per vuol vendere e per chi vuole acquistare.

Leggi anche: Joincom: Vittorio Lorenzoni è il nuovo Direttore Generale

Sono molti, quindi, i mercatini nati secondo il sistema del conto vendita, chi ha oggetto o beni che non servono più li può far esporre presso un negozi dell’usato in conto vendita. Il successo ha portato alla nascita addirittura di catene di negozi di questo genere, anzi molto si stanno fiddondendo in tutta Italia con il metodo del franchising. Ecco alcuni dei nomi che stanno riscuotendo i maggiori successi di vendita e che si stanno diffondendo quasi ovunque tra le catende del franchising.

Leggi anche: Bike economy: usare la bici crea molti posti di lavoro

“Mercatino” che ha circa duecento negozi in tutta Italia e in cui si possono vendere e acquistare diversi articoli, libri, compact disc, elettrodomestici, personal computer, eccetera.

Il sito aziendale è www.mercatinousato.com. Poi c’è Mercatopoli che ha più di cento punti vendita (www.mercatopoli.it), e Baby Bazar che tratta articoli per l’infanzia e ha trentanove negozi, il sito è
www.babybazar.it.

L'articolo prosegue subito dopo

Per sapere dove trovare il mercatino dell’usato più vicino da raggiungere si può consultare il portale dedicato a questo negozi dell’usato, cioè il sito www.mercatiniditalia.it

Leggi anche

Italia in bolletta: il 60% non paga il mutuo o l'affitto
Economia

Italia in bolletta: il 60% non paga il mutuo o l’affitto

In Italia aumentano le famiglie che non riescono a pagare la rata del mutuo e dell'affitto. Il numero di chi non arriva fine mese ha toccato il picco massimo degli ultimi 11 anni.   Circa il 5,4% delle famiglie italiane non paga regolarmente la rata del mutuo o la quota dell’affitto. Sempre più italiani  in `bolletta´, un valore che è cresciuto notevolmente e che nel 2015 ha raggiunto il livello massimo del decennio. Questi i risultati dell'indagine all'Istat sulle condizioni di vita, un indagine che evidenzia chiaramente che il 60% degli italiani fa fatica a effettuare regolarmente i pagamenti e Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*