Natale a Napoli: cosa fare COMMENTA  

Natale a Napoli: cosa fare COMMENTA  

L’atmosfera si inizia a sentire ufficialmente nel giorno dell’Immacolata, l’8 dicembre. La tradizione cristiana richiama molti alla messa e nei giorni successivi si avvia il grande interesse per la festività e tutte le sue abitudini: gastronomiche su tutte. E insieme a loro un gran via vai tra mercatini, pasticcerie, ristoranti, teatri e luoghi dalle più svariate attrazioni che, insieme, danno vita all’aria di festa che si respira in città fino ad inizio gennaio.

L’espressione più tradizionale del Natale a Napoli è sicuramente lo scenario di San Gregorio Armeno con le sue botteghe e i suoi artigiani, ma anche artisti, del presepe.

Le botteghe sono aperte tutto l’anno ma è a Natale che l’occasione commerciale si fa ghiotta. E ci vengono vip e personaggi famosi di tutto il mondo.

Date uno sguardo alle foto rigorosamente appese accanto alla licenza che ritraggono il maestro di turno con Frank Tizio o James Caio. I mercatini di Natale presenti a Napoli: nel centro storico sono a piazza Dante, Santa Chiara e un po’ sparsi tra le varie arterie del quartiere; a Chiaia sono nella zona pedonale tra via Filangieri e la Riviera; al Vomero a piazza degli Artisti e nell’isola pedonale tra via Scarlatti e via L.

L'articolo prosegue subito dopo

Giordano.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*