Nave contro torre di controllo del porto di Genova, 6 morti

Cronaca

Nave contro torre di controllo del porto di Genova, 6 morti

Un terribile incidente è avvenuto intorno alle 23 di ieri al molo Giano del porto di Genova. Una nave mercantile portacontainer, la Jolly Nero della Messina, ha impattato contro la torre di controllo piloti facendola crollare. Il primo bilancio, a un’ora dall’incidente, parlava di tre vittime, salito oggi a sei mentre i feriti sono quattro. Dopo un’intera notte di ricerche si contano anche quattro dispersi, per un totale di quattordici persone coinvolte. Le ultime tre vittime sono state trovate dai sommozzatori nell’ascensore della Torre Piloti. Al momento dell’impatto infatti, nella torre era in atto il cambio del turno: la poppa della nave, forse per un guasto tecnico.

Secondo una prima ricostruzione, la poppa della nave avrebbe colpito la torre di controllo del porto, una struttura in cemento alta oltre cinquanta metri, che si è ripiegata su sè stessa crollando sulla banchina e in mare. Immediatamente sul posto sono giunte forze dell’ordine e numerose ambulanze, ma anche elicotteri e sommozzatori, per avviare le operazioni di soccorso.

Un fascicolo contro ignoti è stato aperto dalla procura di Genova, con l’accusa di omicidio colposo plurimo, come confermato dal procuratore capo Michele di Lecce.

La procura della Repubblica ha invece disposto il sequestro della scatola nera della Jolly Nero. Intanto tre delle sei vittime sono state identificate: si tratta del sottufficiale Davide Morella, 33 anni, di Bisceglie, militare della Capitaneria di porto di Genova; Michele Robazza, 31 anni, di Livorno, del corpo piloti di Genova; Daniele Fratantonio, guardia costiera di 30 anni, di Rapallo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche