‘Ndrangheta, arrestate 63 persone e 250 indagati tra Calabria, Lazio, Lombardia e Veneto

Cronaca

‘Ndrangheta, arrestate 63 persone e 250 indagati tra Calabria, Lazio, Lombardia e Veneto

20120330-095129.jpg

Cosenza – Si chiama “Tela di ragno”, l’operazione scattata all’alba condotta dai carabinieri del Comando provinciale di Cosenza e del Ros e coordinata dalla Dda di Catanzaro contro le cosche Lanzino-Locicero di Cosenza, Muto di Cetraro, Scofano-Mastallo-Ditto-La Rosa e Serpa di Paola, Calvano e Carbone di San Lucido, e Gentile-Besalvo di Amantea. L’operazione, una delle più imponenti degli ultimi anni, ha portato all’arresto di 63 persone tra Calabria, Lazio, Lombardia e Veneto. Gli arrestati sono accusati di associazione mafiosa, omicidio, tentati omicidio, usura ed estorsione. Gli arrestati sono stati protagonisti, 1999 e 2004, di una sanguinosa faida per il controllo dei traffici illeciti del territorio. Gli indagati sono 250, sequestrati beni per circa 15 milioni di euro. Gli inquirenti rivelano che le famiglie malavitose erano riuscite a aggiudicarsi diversi appalti pubblici, in particolare, nella zona del tirreno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche