Negata ai due Marò la misura temporanea del rientro in Italia, in attesa del Tribunale dell’Aja

Cronaca

Negata ai due Marò la misura temporanea del rientro in Italia, in attesa del Tribunale dell’Aja

Il Tribunale del Mare di Amburgo nell’accogliere l’istanza dell’Italia che chiedeva l’affidamento dell’inchiesta al Tribunale dell’Aja, ha rigettato la richiesta di misure temporanee che avrebbero consentito ai due Marò, Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, di potere fare rientro in Italia in attesa della sentenza.

In una intervista rilasciata all’Ansa, Michele Girone, padre di Salvatore, ha voluto manifestare tutta la propria rabbia, per la decisione negativa emessa dal tribunale tedesco. ‘Siamo davvero arrabbiati, tutti i parenti dei due ragazzi, ma restiamo sempre in attesa di buone notizie’.

Il verdetto emesso dal Tribunale di Amburgo che ha respinto la richiesta italiana di misure temporanee è stato preso a maggioranza, con 15 voti favorevoli e 6 contrari. Nella sentenza del Tribunale di Amburgo si evidenza che lo stesso ‘non considera appropriato prescrivere misure provvisorie riguardo la situazione dei due marine italiani poiché questo toccherebbe questioni legate appunto al merito del caso’.

Leggi anche