Neil Young a Milano.Il racconto dello show del rocker canadese COMMENTA  

Neil Young a Milano.Il racconto dello show del rocker canadese COMMENTA  

Neil Young a Milano.Il racconto dello show del rocker canadese
Neil Young a Milano.Il racconto dello show del rocker canadese

Lunedì 18 luglio Neil Young si è esibito a Milano per un concerto che ha regalato molte emozioni ai presenti. Per rivivere le emozioni, ecco il racconto del suo show.


La serata di lunedì 18 luglio, ha visto esibirsi sul palco del Market Sound di Milano il rock canadese Neil Young, con i Promise of The Real che in formazione hanno Lukas e Micah Nelson, che non sono altro che i figli di Willie Nelson, che è comparso anche lui sul palco.

Il concerto inizia in modo lento con il rocker da solo sul palco inizialmente, che canta pezzi del suo repertorio, come After the Gold Rush, Heart of Gold and The Needle and the Damage Done. La sua voce, la chitarra acustica e l’armonica hanno aperto il concerto del rocker canadese che ha cantato alcuni dei suoi pezzi più famosi.

Il rocker indossava il suo abbigliamento tipico di queste occasioni, ovvero cappello nero, maglietta con iscrizioni quali Earth e anche altre frasi nei jeans che è solito indossare.

La seconda parte dello show si è concentrata con un altro repertorio che è culminato con Out on the weekend, Comes a time e Old Man, dopo la cover di Nel blu dipinto di blu eseguita al piano da Lukas Nelson che ha introdotto il padre, con il quale Neil Young si è esibito in Are There Any More Real Cowboys? e On the Road Again.

Quando Neil Young e the Promise of the Real sono tornati sul palco, c’era anche Willie Nelson e tutti insieme si sono raccolti in un abbraccio che ha chiuso lo spettacolo.

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*