Nel posto sbagliato, al momento sbagliato

Tariffe

Nel posto sbagliato, al momento sbagliato

1 - Foto di Cristiana OddoGli aumenti tariffari sulle linee cittadine e ferroviarie avrebbero sicuramente (e giustamente!) scatenato molte polemiche, se fossero state comunicate in una settimana un pochino più soleggiata.

Il problema è che l’illuminata dirigenza che ha deciso gli aumenti ha pensato di renderli noti adesso.

Oggi poco meno della metà dei treni previsti sono stati soppressi. Quelli che partono funzionano male, il gelo entra, e pare di essere sulla Transiberiana con i finestrini abbassati. Foto come quella che vi mostriamo girano su internet, a dimostrare ancora una volta che i pendolari non si lamentano per un nonnulla. La porta-freezer potrà essere utile per i treni che trasportano merci, non certo per mezzi adatti a persone.

Far lievitare il costo del biglietti del 50%, è già inaccettabile. Farlo in un momento in cui il sistema dei trasporti dimostra di non essere all’altezza dell’emergenza in corso, è una presa in giro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...