Neonata abbandonata, la salva la poliziotta allattandola

Cronaca

Neonata abbandonata, la salva la poliziotta allattandola

Una poliziotta colombiana ha salvato la vita di una neonata allattandola con prontezza sul luogo del ritrovamento della piccolina.

E’ una storia di generosità e senso del dovere, anche se, a voler ben guardare, la protagonista di questa vicenda – l’eroina, si potrebbe dire – è di certo andata molto oltre i propri compiti. Si chiama Luisa Fernanda Urrea, è un ufficiale della polizia colombiana e, non di meno, mamma da pochi mesi. Lei stessa ancora in fase di allattamento con la propria prole, chiamata sul posto da un’altra donna, Edinora Jimenez, si è trovata di fronte una neonata, abbandonata in un bosco, in avanzato stato di denutrizione e con la temperatura corporea in forte calo. Luisa Fernanda Urrea ha subito contattato i soccorsi, ma, nell’attesa, ha deciso di allattare la neonata, salvandole di fatto la vita.

“Sono una mamma” avrebbe dichiarato la Urrea, “ho il latte”, quasi minimizzando il proprio intervento, risolutivo invece. La poliziotta ha raccontato di avere capito subito che la bambina aveva un estremo bisogno di essere nutrita e, così, ha provveduto. “Credo” ha concluso, “che qualunque donna avrebbe fatto la stessa cosa, al mio posto”. I portavoce della polizia colombiana hanno spiegato che la neonata aveva ancora una parte del cordone ombelicale attaccata, e inoltre “aveva alcune lacerazioni e soffriva di ipotermia”, ma, grazie all’intervento di Luisa Fernanda Urrea e, poi, dei medici, “ora sta bene”. Ora, tramite un istituto colombiano che si occupa di adozioni, la neonata sarà affidata ad una famiglia, mentre la polizia sta cercando di individuare i veri genitori.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...