Neonati che sembrano adulti: le 15 foto più divertenti

Curiosità

Neonati che sembrano adulti: le 15 foto più divertenti

neonati

A volte ci sono dei neonati che sembrano degli adulti fatti e finiti. Ecco le 15 foto più divertenti con i volti di questi simpatici "vecchietti"!

Il viso dei neonati lascia tutti i genitori con lo stesso medesimo interrogativo: come diventeranno da grandi? A volte, però, sembra proprio che un adulto in miniatura sia già nascosto dietro quei volti e quei corpi minuscoli! Le fotografie dei bimbi che vi presentiamo qui di seguito sembrano proprio quelle di gente adulta. Come se avessero già un lavoro e si vestissero di tutto punto per andare in ufficio. Giudicate voi stessi!

bimbo 11 bimbo 10 bimbo 12 bimbo 13 bimbo 14 bimbo 15 bimbo 2 bimbo 9 bimbo 7 bimbo 1 bimbo 6 bimbo 5 bimbo 4 bimbo 3

Queste foto sembrano essere proprio la prova che a volte si nasce già vecchi. Chissà cosa ne penseranno i protagonisti di questi scatti, quando si riguarderanno fra qualche anno…

Il software per i neonati del futuro

Per chi invece ha dei figli che effettivamente somigliano a bambini appena nati, esiste un software particolare. Di cosa si tratta? Il programma, in modo automatico e in meno di un solo minuto, disegna il volto futuro di un bambino. Il programma ne predice i lineamenti a seconda dell’età del bimbo e a partire da una sua foto.

Il software è stato sviluppato dalla University of Washington, da parte di un team di informatici coadiuvato dalla dottoressa Ira Kemelmacher-Shlizerman.

La bellezza di questa invenzione consiste fatto che il programma funziona bene con una foto qualunque del bimbo. Non serve insomma una fototessera perfetta. Perché il programma è in grado di lavorare in modo molto accurato con qualunque foto di partenza. Il software usa un meccanismo di calcolo che si basa su un database di molteplici foto di persone. Vengono calcolati dei parametri medi e sulla base di essi, in meno di un minuto, sarà sviluppata la foto di quel bimbo a differenti età, fino a 80 anni.

La capacità strabiliante di questo programma è stata testata su una ottantina di persone che avevano consegnato ai ricercatori le foto dei loro bambini. Gli studiosi hanno usato le foto per ricostruirne altre dei piccoli a differenti età. Quando le hanno mostrate a un altro gruppo di persone, queste non hanno saputo distinguere i falsì ottenuti con il software dalle foto originali dei soggetti scattate.

Questo software potrebbe essere molto utile nella ricerca di bambini scomparsi. Oggi, infatti, per ricostruire il viso di un bambino scomparso da piccolo ci si affida alla matita di artisti che realizzano disegni e schemi. Supponendo solo con largo margine come potrebbe essere il bambino dopo diversi anni dalla sua scomparsa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche