Neonato quasi ucciso al centro commerciale, caccia al responsabile. Il papà: "non respirava più" - Notizie.it

Neonato quasi ucciso al centro commerciale, caccia al responsabile. Il papà: “non respirava più”

Cronaca

Neonato quasi ucciso al centro commerciale, caccia al responsabile. Il papà: “non respirava più”

«Chiunque abbia commesso questo gesto dovrebbe pentirsi, se l’hanno fatto volontariamente sono solo feccia umana».

Peter Robinson è un giovane padre di Hartlepool, in Gran Bretagna. Ha 25 anni e la sua compagna, Holly, di cinque anni più giovane, due mesi fa ha dato alla luce il loro primo figlio, Donnie. Il bimbo è nato sottopeso ed è più piccolo della media dei suoi coetanei, ed è anche stato vittima di un gesto atroce.

Lunedì scorso, Peter e Holly si trovavano al piano terra di un centro commerciale insieme al loro bimbo, quando dal piano superiore un grosso recipiente di cartone per le bevande, contenente della Coca-Cola, è precipitato nella carrozzina del neonato. Il piccolo Donnie, che stava dormendo, si è svegliato improvvisamente iniziando a piangere disperatamente, poi ha iniziato ad avere delle difficoltà respiratorie. I genitori lo hanno portato immediatamente in ospedale, dove è stato tenuto sotto osservazione per una notte e poi dimesso.

Come riporta il giornale locale, ora, però, Peter e Holly chiedono legittimamente giustizia: «Non possiamo tollerare che tutto ciò resti impunito.

Non siamo riusciti a capire chi ha fatto cadere quel recipiente, tantomeno se lo abbia fatto intenzionalmente, ma chiediamo a chiunque abbia assistito alla scena di testimoniare alla polizia».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

accordo psoe catalogna
Esteri

Spagna, accordo trovato tra governo e Psoe per elezioni in Catalogna

20 ottobre 2017 di Virginia Villa

E’ stato raggiunto un accordo tra la Catalogna e il governo Psoe. Le elezioni locali si terranno a gennaio, nel frattempo Madrid acquisirà, in via temporanea, le competenze della Generalitat tramite l’applicazione dell’articolo 155 della Costituzione Spagnola.
Secondo quanto riferito da Tve questo è quanto è stata deciso e dichiarato dalla segretaria all’Uguaglianza dei socialisti, Carmen Calvo.