Nessuno insegna gli addii

Libri

Nessuno insegna gli addii

Anne Tyler, scrittrice americana, classe 1941, vincitrice di un Premio Pulitzer nel 1989 per la narrativa con il romanzo “Lezioni di respiro“. Pur essendo tra i romanzieri contemporanei di maggior successo, è nota per non concedere mai interviste realizzate con colloqui personali e per partecipare assai di rado ad attività promozionali per i propri libri o ad apparizioni pubbliche di altro tipo. Si è resa tuttavia disponibile a rilasciare interviste tramite email. Il suo ultimo romanzo “Guida rapida agli addii” è un libro che narra di madri ingombranti, figlie che sfuggono, bambine che crescono troppo in fretta, uomini adolescenti, suocere amanti, matrimoni felici che non sanno di esserlo, disperazioni spacciate per quotidianità; i libri di questa scrittrice sono sempre dei sussidiari sulla fatica e l’inevitabilità di farsi male proprio quando ci si vuole bene. Aaron e Dorothy si vogliono tanto bene:lui è abituati a essere circondato da donne che lo vedono più come un paziente che come un uomo, lei è incapace di rapporti che facciano leva sulla debolezza dell’altro.

Se l’amore è l’unica chiave che abbiamo per forzare la serratura del nostro carattere loro l’hanno trovata l’uno ell’altra. Finchè un giorno come tanti altri, un albero si schianta sulla loro casa. E Dorothy un istante prima c’era, un istante dopo non c’è più. Succede sempre così quando si muore, è ovvio: ma non è ovvio se chi muore è la persona della nostra vita. E con questa ovvietà che la Tyler ci mette a tu per tu. Con la coscienza che nessun manuale al mondo ci aiuta ad imparare come dobbiamo dire addio in modo rapido.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche