Neve: rinviata anche Atalanta-Genoa COMMENTA  

Neve: rinviata anche Atalanta-Genoa COMMENTA  

Si gioca, non si rinvia, no si gioca, no si rinvia definitivamente. Certo i coraggiosi tifosi che hanno sfidato la bufera non dimenticheranno facilmente quanto accaduto a Bergamo tra le 17.30 e le 18.30. La notizia è il rinvio di Atalanta-Genoa, quarta partita del programma della 21° giornata di Serie A a saltare, ma sono le modalità a far discutere e ad aver fatto imbestialire il pubblico, che ha accolto con salve di fischi l’annuncio ufficiale del rinvio arrivato alle 18.30, ovvero per l’orario fissato dall’arbitro Gava per l’inizio, posticipato, della partita. Ma, come martedì a Parma, la necessità di non mettere in pericolo l’incolumità dei tifosi sugli spalti, più che dei giocatori su un campo quasi ripulito, ha indotto il Gos (Gruppo Operativo Sicurezza) a decidere per il rinvio a data da destinarsi.


Sono insomma ore di piena confusione per il calcio italiano, alle prese sì con la sfortuna di un’anomala ondata di maltempo ma pure con qualche problema di disorganizzazione, come quello che ha portato al primo rinvio di un’ora di una partita parsa fortemente a rischio già al momento del primo sopralluogo, alle 17.30.

Sono seguiti minuti di confusione totale: il primo rinvio di mezz’ora con il repentino rientro delle squadre negli spogliatoi, il successivo spostamento alle 19 peraltro ufficioso visto che solo l’Atalanta ed il portiere del Genoa Frey erano scesi in campo per il riscaldamento (si fa per dire), prima del definitivo-no.

Destinato a scatenare altre polemiche.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*